Marcello Caremani ha vinto il Golden Books Awards 2019

Il noto medico aretino è stato premiato per il suo libro “Un consulto clinico 2000 anni dopo”

L’opera è stata insignita a Napoli come Miglior Libro quale “testo di elevato spessore culturale”

Marcello Caremani ha vinto il Golden Books Awards 2019. Il concorso è stato promosso dall’Accademia degli Artisti di Napoli ed ha visto la partecipazione di scrittori da tutta , con una giuria che ha valutato le singole opere per individuare quelle più meritevoli e che ha assegnato il premio di Miglior Libro al noto medico aretino per il suo “Un consulto clinico 2000 anni dopo. Patologie e cause della morte di Alessandro Magno”. Il riconoscimento è stato assegnato a Caremani nel corso di una serata ospitata dal capoluogo campano.

Testo di elevato spessore culturale, strutturato con magnificenza di aspetti sia storici che contemporanei”, recita la motivazione della giuria nel conferimento del Golden Books Awards, “Una lunga immersione nel passato per cercare di comprendere una morte che può sembrare priva di elementi e accaduta in maniera rapida e illogica: la morte del Grande Alessandro Magno che è stata pari alla sua vita, eccezionale, una morte che regalerà nei secoli ancora più fama unita alle sue gesta. E da questa morte l’autore, Marcello Caremani, ha cercato di capire attraverso la scienza moderna cosa sia accaduto veramente e come sia giunto alla morte uno dei più grandi protagonisti della di tutti i tempi”.

Edito da Europa Edizioni, “Un consulto clinico 2000 anni dopo” unisce storia e scienza per indagare a distanza di duemila anni sulle cause del di uno più grandi conquistatori e strateghi della storia che morì appena trentaduenne. L’opera rappresenta infatti un tentativo di Caremani di tornare indietro nel tempo e di calarsi nel ruolo del iatrè, l’antico clinico operante in un mondo intriso di una medicina magica e religiosa che analizza la vita del re di Macedonia e ne tratta clinicamente i problemi di , con particolar riferimento ai dodici anni trascorsi alla conquista dell’Asia e con una diagnosi frutto delle competenze maturate dall’autore in decenni di attività professionale.

Questa indagine introspettiva è stata valutata ben riuscita e coordinata in ogni aspetto dalla giuria del Golden Books Awards, meritando così un altro riconoscimento dopo il terzo posto per la narrativa e la saggistica del Premio 2018. Caremani, che nel frattempo non ha mai interrotto nemmeno la sua attività da medico, si è dunque dimostrato anche un divulgatore e, dopo il successo ottenuto con l’analisi sulla morte di Alessandro Magno, sta già lavorando ad un nuovo libro di carattere storico.