Mense, l’assessore Tanti annuncia: più partecipazione e controlli. Al via la revisione del regolamento dei comitati. “Election Day” entro ottobre per tutti i genitori interessati

mensa - cucina - tavoli scuola
mensa - cucina - tavoli scuola

“Revisione del regolamento dei comitati mensa così da dare alle famiglie maggiori strumenti di controllo e partecipazione, ‘election day’ per eleggere i genitori nei comitati mensa stessi entro il 30 ottobre di quest’anno senza slittamenti, percorsi formativi curati dagli esperti e dalle categorie economiche di settore per ‘pacchetti’ sulla sicurezza ed educazione alimentare in accordo con le scuole, sperimentazione di un ‘sindacato’ degli studenti per sentire i loro pareri e per coinvolgerli come portavoce nella sensibilizzazione dei loro coetanei.
Ecco in quattro mosse come l’assessore Lucia Tanti annuncia l’inizio della rivoluzione in materia di refezione scolastica, tema che da alcuni mesi ha assunto centralità nel dibattito e che la stessa Tanti ha più volte affrontato: “si tratta di un pacchetto di azioni che si uniscono ad altri cambiamenti significativi già messi in campo in un settore strategico e centrale per la Giunta Ghinelli e che caratterizzeranno questo periodo intermedio che avrà come punto di arrivo la realizzazione di un centro di ultima generazione per la preparazione, l’educazione e la sicurezza alimentare. Dopo la validazione dei menù da parte della Asl sia per le materne che per elementari e medie, la filiera esclusivamente legata al territorio, a chilometro zero, e al biologico su tutta l’offerta alimentare erogata, la prevalenza della qualità e non dell’offerta economica come principio prioritario di valutazione del progetto, l’accordo con le forze sindacali per l’inquadramento del personale e i relativi diritti, gli investimenti aggiuntivi sulle cucine in attesa di un rinnovamento radicale delle strutture, si aggiunge adesso il ‘pacchetto partecipazione’ che vede Arezzo consolidarsi come città della collaborazione e del dialogo.
Mi preme – conclude l’assessore – ringraziare davvero tutti, dai funzionari dell’amministrazione comunale a partire da Mara Pepi ai dirigenti scolastici, agli insegnanti, ai sindacati, alla ditta, ai lavoratori, ai professionisti che hanno aderito al tavolo di lavoro, alla Asl, alle categorie economiche di settore, ai singoli genitori e ai comitati, anche quelli con in quali vi sono stati momenti di criticità, perché ognuno sta dando un contributo fondamentale per alzare il livello. Non è stato facile arrivare fin qui e ancora vi saranno forse momenti non semplici, ma Arezzo ha davvero dimostrato di essere una città che sulle cose importanti sa dialogare anche partendo e pur mantenendo posizioni diverse. La sfida era quella di fase nuova e ci stiamo riuscendo: all’inizio del 2020 avremo già in campo strumenti più forti e qualificati di partecipazione, controllo, formazione e informazione”.