Messiaen al Festival Musicale Savinese in ricordo di Federico Bindi

alessandro-perpich-fdm2019 Federico Bindi festival savinese
alessandro-perpich-fdm2019 Federico Bindi festival savinese

Giovedì 8 agosto appuntamento a con un dedicato a Federico Bindi, nel decimo anniversario della sua scomparsa. Un concerto speciale, come speciale è stato Federico per l’ideazione e la realizzazione del Musicale Savinese, eseguito dal quintetto dei maestri storici dei Corsi d’Interpretazione Musicale del capitanati dal artistico Alessandro Perpich (violino): Failli (clarinetto), Marco Dalsass (violoncello), Pierluigi Camicia (pianoforte) e Federica Lotti (flauto).

Alle ore 21:15 sarà le “Quotuor pour la fin du Temps” di Olivier Messiaen, vero emblema della musica cameristica del ventesimo secolo, a risuonare all’interno del Chiostro di Palazzo di Monte. Esecuzione preziosa dell’opera di Messiaen dedicata all’Apocalisse composta tra il 1940 e il 1941 all’interno del campo di concentramento di Görlitz e qui eseguita per la prima volta, il 15 gennaio 1941. Al quartetto si accompagnerà l’esecuzione de “Le merle noir” ancora di Messiaen, conosciuta come la più breve opera del compositore francese. Ingresso € 8, ridotto € 5,00.

La serata del concerto sarà anche l’occasione per l’assegnazione delle borse di attribuite dai familiari di Federico Bindi agli allievi più meritevoli dei Corsi d’Interpretazione Musicale del Festival Musicale Savinese. Incentivo allo e all’impegno che non deve mai perdere il sorriso tra le labbra.

Il Festival delle Musiche è un progetto di Officine della Cultura, all’interno del Colline Etrusche Festival, in collaborazione con AS Monteservizi, Associazione Resonars, on the Corner, Rete Ebraica, Fondazione Spettacolo onlus, ArtAzione e Sosta Palmizi. Con il sostegno di Regione e l’adesione dei Comuni di Monte San Savino, , , Castiglion Fiorentino, Civitella in Val di Chiana e . Direzione artistica Alessandro Perpich (Festival Musicale Savinese), Massimiliano Dragoni (Suoni dalla Torre) e Luca Baldini (Tra-dizioni e Contaminazioni).

Info Festival presso Officine della Cultura 0575 27961 – 338 8431111 – segreteria@officinedellacultura.org. Con il contributo di Estra, Coingas SpA, Chimet.