“Nati per leggere”, inizia la nuova stagione

Loggiato Vasariano

Il progetto promosso dal Comune di Castiglion Fiorentino, Assessorato alle Politiche Sociali, in collaborazione con la Cooperativa Sociale Koinè, ha lo scopo di avvicinare i bambini e le loro famiglie alla lettura. Con l’aiuto degli operatori e dei tanti libri presenti presso la Biblioteca comunale, si vuole dare l’opportunità ai bambini e alle loro famiglie di trascorrere insieme un pomeriggio di divertimento e di condivisione dell’amore per la lettura.

Il primo degli 11 appuntamento è in programma giovedì 21 novembre alle ore 17.00 presso la Biblioteca comunale. Apprendere l’amore per la lettura attraverso un gesto d’amore: un adulto che legge una storia. È questo il cuore del progetto “Nati per Leggere”, promuovere la lettura ad alta voce ai bambini di età compresa tra i 6 mesi e i 6 anni. La stimolazione e il senso di protezione che genera nel bambino il sentirsi accanto un adulto che legge e racconta storie già dal primo anno di vita e condivide il piacere del racconto è impareggiabile. Il beneficio che il bambino trae dalla lettura a voce alta, operata in famiglia in età prescolare, è documentato da molti studi. Il precoce e quotidiano contatto con i libri e la lettura mediati da un adulto, favorisce il futuro successo scolastico dei bambini. La qualità di queste esperienze precoci influisce sul loro linguaggio e sulla capacità di comprendere la lettura di un testo scritto all’ingresso a scuola. Il libro diventa un oggetto della vita quotidiana, confidenziale. Promuovere il progetto all’interno della Biblioteca Comunale vuole aiutare i genitori a formarsi un proprio repertorio di letture da condividere con i loro bambini, mettendo a disposizione per il prestito e la lettura una raccolta di libri appropriata.

“Il progetto vuole ricordare quanto sia importante per la formazione di un bambino la lettura, ma non solo, vuole essere anche un momento per rinnovare la “complicità” tra bambino e genitori, un’occasione di crescita per entrambi” cos’ conclude l’assessore all’Istruzione e Politiche Sociali Stefania Franceschini.

L’ingresso è gratuito. Per informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio Servizi Sociali del Comune tel. 0575/656461 – 656462 – mail: [email protected].