Nottebianca a San Giovanni Valdarno

Sabato 22 giugno, come succede da quattordici anni, San Giovanni Valdarno sarà immersa nella Nottebianca, uno degli appuntamenti più partecipati di tutto il Valdarno e della provincia di , dove sono previste decine di migliaia di presenze.

L’antico centro storico della città valdarnese verrà animato, dalle 19 fino all’alba, di buon cibo, mostre, tanta musica e teatro di strada: un totale di oltre trenta in una notte sola.
La musica avrà un ruolo importante, tanto che la lunga notte sangiovannese è inserita nel programma della Internazionale della Musica che si svolge in tutta Europa nei giorni del solstizio d’.
L’ospite più atteso è il rapper francese-casertano Speranza, uno degli artisti più intriganti del momento.

Si esibirà sul palco della Notte del Tucano (in piazza C. Battisti) dove ci saranno anche Lango & Claudio VVS dei BlkRoc con Manticore, Goldfellas, Frecuenza DJ, un lungo concerto che inizierà nel tardo pomeriggio con il freestyle e la ”battaglia” fra rapper.

Un progetto artistico ma anche sociale curato dall’Associazione Tucano insieme a Vita da Vicolo.
In apertura l’ospite internazionale della Nottebianca sarà l’ensemble giovanile della Scuola di Musica Kekimayn di Yerevan, capitale dell’Armenia.

Un ensemble di flauti, sax, kanon, piano e cinque cantanti. Grazie alla collaborazione con il di , che mantiene una sorta di “gemellaggio” con l’Armenia e i suoi artisti, verrà presentato alle ore 19 presso la Pieve di San Giovanni Bastista, un concerto di musiche di Schubert, Kuhlau, Khaciaturyan, Rakhmaninov, Lehar e classici popolari italiani di Bixio e napoletani di Falvo e Tosti.
Il festival Europlà (arrivato alla ventiquattresima edizione) presenterà gli spettacoli Cabaret Bipolar, Blob Show, Kalù Stripp Show, Allok!, Clown Luz, Ciacciabanda Street Band, fra Corso e piazza Cavour.

Lo spazio bambini “Lunatika” a cura di Conkarma e il truccabimbi artistico di Ulli Ulli.
In piazza Masaccio l’istallazione di Sergio Traquandi (con la collaborazione di Riccardo Sinni) “Il Cerchio della pace – sentiero contro i conflitti”, un percorso da a gesso e corda.
E poi l’omaggio ai 60 anni dei Beatles con Revolution 1 (via Roma) e Superpila (zona ex-) e il tribute di Nothings Rock in via Garibaldi. E ancora la del Fotoclub Il Palazzaccio, l’edizione speciale della dei Presepi, la Notte dei Libri con gli autori valdarnesi alla Lear, Mr. Cadillac, il Sillabo con lo yoga per grandi e bambini.
Inoltre la Plazafood con DJ set in piazza Libertà, Fitzcarraldo Open Air in via Roma, il mercatino dell’artigianato e dell’antiquariato a cura della Proloco in via Garibaldi.
I musei saranno aperti per tutta la notte: Casa Masaccio con la mostra “Anime” di Giulia Piscitelli, il Museo delle Terre Nuove e Museo della Basilica di Santa Maria delle Grazie con “Guida sotto le stelle”, visite multilingue a cura degli studenti del Liceo Linguistico “Giovanni da San Giovanni”.

Tutti gli eventi sono a ingresso gratuito.