“Ospedale aperto”, i professionisti incontrano la cittadinanza

68
ospedale febbre virus
ospedale febbre virus

Fratta, sabato prossimo iniziativa informativa. Ci sarà spazio anche per la solidarietà con i progetti umanitari in corso in Congo

CORTONA – “Ospedale aperto”. E’ l’iniziativa in programma sabato prossimo 30 marzo dalle ore 16 nella sala riunioni del “Santa Margherita” di Cortona. Sarà l’occasione, per i professionisti che lavorano all’interno del presidio, di illustrare i servizi offerti e per rispondere a eventuali domande dei cittadini.

Si alterneranno quindi Andrea Bufalari (direttore Chirurgia Generale), Franco Cosmi (direttore Cardiologia), Luca Mencaglia (direttore PMA), Rino Migliacci (direttore Medicina), Ferruccio Sereni (direttore Percorso Nascita), Giorgio Sgrevi (direttore Medicina d’Urgenza e Pronto Soccorso), Ettore Mearini (professore ordinario all’Università di Perugia), con i saluti del sindaco Francesca Basanieri e le conclusioni di Rosa la Mantia, direttore dell’ospedale.

L’iniziativa, alla quale seguirà una cena al circolo Burcinella della Fratta, rientra nel programma predisposto da “Fonte di Speranza ONLUS” e “Ami.Mo”, per sensibilizzare i cittadini sull’ospedale della Fratta ma anche dare informazioni sui progetti umanitari in campo sanitario che vengono portati avanti in Congo. Parleranno quindi Luciano Gabrielli (coordinatore del progetto Laboratorio Analisi Biomediche a Moba), Diego Sportiello (presidente Fonte di speranza onlus) e Fabio Carini (presidente del Circolo culturale Burcinella). Sarà presente il referente in Italia per il Centro sanitario di Moba, Don J. Marie Katentu.

Il ricavato della cena, quindi, sarà devoluto in favore del Centro Medico di Moba, all’interno del quale un ambulatorio verrà dedicato alla memoria dei fratelli Giuseppe e Leda Lodovichi, che sono stati attivi per tanti anni al circolo Burcinella. La giornata ha avuto il patrocinio del Comuni della Valdichiana.