PD Arezzo: “Ghinelli scappa dalle domande, un sindaco a sovranità limitata”

È palese che la vicenda Coingas imbarazzi fortemente la giunta e direttamente il sindaco. Ghinelli scappa dalla commissione controllo e garanzia e annuncia ‘sovranità limitata’ in consiglio comunale. Ormai la città si ritrova i pezzi più importanti della giunta ostaggio dei propri errori.

La richiesta avanzata al Sindaco di partecipare ai lavori della commissione non ha nessuna attinenza con il lavoro della magistratura ma è semplicemente tesa a chiedere chiarimenti sulle scelte politiche che hanno determinato la decisone di affidare 450.000 di consulenze da parte di Coingas. Risorse che, ricordiamo ancora una volta, sono frutto delle bollette pagate dai cittadini.

L’assenza del sindaco Ghinelli in commissione controllo e garanzia è il tentativo di scappare dalle proprie responsabilità politiche su questa vicenda.

Ne è buona prova quello che è successo durante la commissione: alla richiesta di chiarimenti sulle consulenze attivate dalle partecipate dagli enti e fondazioni del Comune di Arezzo espressa dalla minoranza in commissione garanzia il centrodestra ha tenuto un atteggiamento dilatorio per poi non votare la richiesta.

Un atteggiamento che è incomprensibile di fronte ad una richiesta di trasparenza amministrativa e soprattutto in una fase politica così delicata.