Primo Maggio a Pratovecchio Stia

Uscita dal lanificio - Stia 1914
Uscita dal lanificio - Stia 1914

Con il raduno in piazza Mazzini a (ore 10.15) si aprono mercoledì 1 maggio le celebrazioni per la Festa dei Lavoratori a Stia.

Dopo la deposizione di una corona d’alloro al monumento ai caduti sul presso il Monumentale (ore 10.30), il corteo, accompagnato dalle note della Filarmonica “Gaetano Trapani”, raggiungerà il Museo dell’Arte della Lana dove è in programma la tradizionale Festa del Battilano, storico nome del cardatore di lana, con la Santa Messa in ricordo dei soci defunti della Società di Mutuo Soccorso tra gli Operai del Lanificio.

Al termine sarà rievocata l’uscita degli operai dalla fabbrica, realizzando una nuova versione della storica del 1914, quando il lanificio rappresentava una delle principali realtà tessili italiane con 500 operai, 136 telai e una produzione annua di 700.000 metri di tessuto. Una di gruppo alla quale la cittadinanza è invitata a partecipare, indossando un capo d’abbigliamento in panno .

Spazio anche alla con il di Primavera della Filarmonica “Enea Brizzi”, diretta dal M°Leonardo Rossi, in programma alle ore 11.30 in piazza Paolo Uccello a Pratovecchio, con musiche di R. Kernen, G. Salvagni, M. Brown, P. Murtha e J. de Mej.

La festa proseguirà alle 15.30 in via del Vecchio Municipio a Stia con un pomeriggio di musica e ballo organizzato dal Circolo ricreativo AICS.