Orologio della Torre Comunale Cortona: il lavoro del Lions Club Cortona Valdichiana

22

Venerdì 26 aprile apposta la targa commemorativa per il contributo al restauro

Venerdì 26 aprile 2019 è stato celebrato il restauro dell’orologio della torre comunale di Cortona con la posa della targa di memoria che ricorderà nel futuro il momento in cui questo simbolo della città ha riacquistato l”antico bianco splendore che la patina delle intemperie aveva oscurato da decenni. Il lavori di restauro, conclusosi nei mesi scorsi, sono stati promossi e in gran parte finanziati dal Lions Club Cortona Valdichiana Host che con la targa può esporre la propria soddisfazione per essere riuscito a coordinare e realizzare un restauro che ha finalmente dato splendore al più importante e fotografato monumento cittadino, famoso in tutto il mondo. Un monumento che fa da sfondo a milioni di fotografie di sposi e turisti che raggiungono la piazza ed ai piedi della imponente scalinata del massiccio palazzo comunale non resistono al desiderio di immortalare questo momento della loro vita ed il loro passaggio su questa millenaria città con una foto nel cui sfondo appaia il palazzo comunale con la sua secolare torre e l’orologio.

«Una soddisfazione che ci ha fatto ancor più piacere perché abbiamo visto che in questo service di grande spessore numerose imprese, cittadini, associazioni hanno voluto affiancarsi a noi ed alla Amministrazione Comunale che ci ha affiancato e sostenuto con il Sindaco Francesca Basaneri in prima persona» – commenta il presidente del Club, Francesco Lucani.

Francesco Lucani
Francesco Lucani

Tutti i nomi dei benefattori sono ricordati nella targa posta sotto la volta della Torre in Via Roma
come era uso in ogni tempo dal momento che queste targhe non servono solo da ricordo di ciò che è stato fatto e da chi è stato fatto, ma anche per lanciare un messaggio ai cittadini che il senso civico e la disponibilità materiale, umana ed intellettuale nella comunità di Cortona
viene premiata ed esposta.

LC CortonaHanno contribuito insieme al LC Cortona Valdichiana Host a realizzare il progetto anche l’architetto Igor Magini che con la sua impresa ha naturalizzato i lavori; il socio Denis Zeni, produttore vinicolo di fama internazionale che ha voluto legare il nome della azienda LEUTA Wines a Cortona; l’associazione per il recupero e valorizzazione degli organi storici che ha proposto e contributo al progetto; la Signora Ghezzi in ricordo del figlio scomparso che era particolarmente legato Cortona.

Il Lions Club Cortona Valdichiana Host intende anche ringraziare alle amiche del
LC Cortona Corito Clanis che pur non essendo intervenute direttamente hanno sempre supportato ed incoraggiato moralmente l’impresa del Club.