Sadie di Courtney Summers

per TUTTE le ORECCHIE

Paesaggi Letterali Settimanali a cura di

 

 

Courney Summers è nata a Belleville, Ontario, Canada, nel 1986 e vive in una piccola città non lontano da lì.
Ha pubblicato il suo primo romanzo, Cracked Up to Be, a 22 anni.
Ad oggi ha scritto sei , libri che le sono valsi numerosi premi, tra cui l’inserimento nella lista delle 60 Top Millennial Women under 30.
Con il romanzo ha vinto l’Edgar Award 2019 nella categoria Best YA Fiction, premio assegnato dall’organizzazione Mystery Writers of America alla migliore opera di genere giallo, horror e thriller.
Se dovessi riassumere il nuovo romanzo di questa giovane autrice canadese in due parole, utilizzerei intenso e brutale.
Un libro cupo e realistico che affronta argomenti sconvolgenti in modo diretto e incalzante.
Una narrazione avvincente, senza pause, un sottile sentimento di paura che talvolta assume livelli quasi insopportabili ma che tiene il lettore avvinghiato alle pagine.
Una sulla famiglia, su due sorelle e sulle vite non raccontate ma vissute nell’America di una piccola città.
La storia di due ragazze trascurate, braccate, aggredite e uccise.
Una storia cruda di abusi e violenze sessuali, di violenza e sottrazione di minori, di morte e di pedofilia.
bdfcd230-10a2-400a-be1e-df0722ca9c96Sadie – questo è anche il titolo del romanzo di Courney Summers edito da – non ha avuto una vita facile.
Ha cresciuto sua sorella Mattie in una piccola città isolata, facendo del suo meglio per offrirle una vita normale.
Ma quando Mattie viene trovata morta, l’intero mondo di Sadie crolla.
Dopo un’indagine della condotta con approssimazione, Sadie decide di consegnare l’assassino di sua sorella alla giustizia.
Quando il popolare conduttore radiofonico West McCray riceve una telefonata da una che lo implora di cercare Sadie Hunter, diciannove anni, scomparsa da alcuni mesi, l’uomo non è davvero convinto che quella sarà una storia da raccontare: è tristemente consapevole che di ragazze scomparse ce ne siano molte, troppe, ogni giorno.
Ma venendo a sapere che Sadie si è allontanata da casa dopo il brutale omicidio irrisolto della sorella Mattie, tredici anni, parte alla volta di Cold Creek, Colorado, per cercare di saperne di più.
Sadie non ha idea che la sua storia sta per diventare il soggetto di una trasmissione di successo seguita da una costa all’altra degli .
Tutto ciò che vuole è soltanto vendetta.
Armata di un coltello serramanico e del suo lacerante dolore, Sadie si imbatte in una serie di indizi confusi seguendo le tracce dell’uomo che crede abbia ucciso la sorella.
West intanto ricostruisce il viaggio di Sadie, sempre più coinvolto nella storia della ragazza e ossessionato dal pensiero di ritrovarla.
Un mistero inquietante comincia a prendere forma e a svelarsi, pagina dopo pagina.
Riuscirà West a ricomporre il puzzle della verità prima che per Sadie sia troppo tardi?Alternando le puntate della trasmissione radiofonica alla lucida voce di Sadie, che racconta in prima persona la sua caccia all’uomo, la Summers ci regala una storia struggente che resta sulla pelle del lettore.
Un romanzo straziante, una storia che arriva dritta allo stomaco del lettore fino all’ultima pagina.
Metà del libro è narrato da Sadie in prima persona, è la sua prospettiva.
Sadie così determinata ad uccidere l’assassino di sua sorella appena lo troverà.
Mattie era l’intero mondo di Sadie, la persona che amava di più, la sorella piccola cresciuta con quando la madre era assente la maggior parte del tempo.
Sadie è stata abusata dall’uomo che lei crede abbia ucciso sua sorella.
Uno dei fidanzati sbagliati della loro madre.
Una storia terribile.
Nessuno si è preso cura di queste due ragazze, nessuno ha lenito il loro dolore.
Una storia dura ma piena di speranza e amore.
L’altra metà del libro è composto dalle trascrizioni del podcast radiofonico del giornalista West McCray dal titolo The Girls.
Sadie è scomparsa da circa un anno quanto inizia la trasmissione radiofonica, una trasmissione che diviene ben presto una indagine, una caccia per seguire le orme di Sadie, attraverso le delle persone che l’hanno incontrata lungo la sua strada.
Sadie è una ragazza complessa e allo stesso tempo senza paura.
All’età di diciannove anni ha già vissuto la vita a muso duro e porta pesanti fardelli sulle spalle.

Sadie-cover
Il suo viaggio la porterà in luoghi squallidi, ma le offrirà uno nuovo sguardo su una vita che ha soltanto sognato.
Il pregiudizio profondo e la confusione, la rabbia e la paura, tutto questo nella storia di Sadie, e nel risveglio finale del giornalista West McCray.
La scrittura della Summers è tesa, precisa e profonda.
La struttura della storia funziona incredibilmente bene perché rivela lentamente i dettagli, li centellina quasi.
Sadie rimane accanto al lettore molto tempo dopo aver chiuso il libro perché la Summers riesce a renderle giustizia pienamente in questa storia priva del lieto fine.

zjknDIja_400x400.png