Sediamoci a Teatro con la Libera Accademia di Arezzo

“Sediamoci a teatro”, la Libera Accademia saluta con sette spettacoli

Dal 23 al 30 giugno saranno messi in scena gli ultimi saggi degli allievi della storica scuola cittadina

La rassegna troverà una suggestiva conclusione nel teatro all’aperto di Castelsecco con “Lisistrata”

Libera AccademiaIl mese di spettacoli della Libera Accademia del Teatro volge al termine all’insegna della recitazione, del canto e della danza.

La terza e ultima settimana della rassegna “Sediamoci a teatro”, in programma dal 23 al 30 giugno, proporrà i saggi dei gruppi di teatro classico e di teatro in musica che porteranno sul palcoscenico le opere su cui hanno lavorato negli ultimi mesi con la regia dei maestri della storica scuola cittadina.

In totale si susseguiranno sette spettacoli che saranno presentati in doppia replica alle 19.00 e alle 21.30 per permettere agli attori di vivere per due volte le emozioni dell’esperienza teatrale dal vivo, e che saranno ospitati da tre diverse location: il teatro “Pietro Aretino” di via Bicchieraia, il teatro “Mecenate” di viale Dante e l’area archeologica di Castelsecco.

Gli attori di teatro classico presenteranno testi, commedie e tragedie tratte da grandi autori del passato o frutto di elaborazioni originali, mentre il teatro in musica permetterà di assistere a rappresentazioni interdisciplinari dove la recitazione si unisce alla danza, al canto e alla musica.

Libera Accademia

I primi due saggi della volata finale sono curati da Andrea Biagiotti e sono in calendario domenica 23 e lunedì 24 giugno al “Pietro Aretino”, quando si alterneranno sul palcoscenico “Un malato immaginario” e “Derive”: il primo è una rivisitazione della nota opera di Molière, mentre il secondo è un racconto dedicato ai temi dell’immigrazione italiana del ‘900 verso il continente americano con un confronto e una riflessione con i fenomeni migratori attuali.

La conclusione di “Sediamoci a teatro” sarà invece emotivamente coinvolgente con “Lisistrata” di Aristofane che, curata da Amina Kovacevich, andrà in scena alle 19.00 di domenica 30 giugno nell’area di San Cornelio, aprendo la rassegna di spettacoli estivi di Castelsecco: la leziosa e divertente commedia affronterà tematiche adatte ad un pubblico adulto e si svolgerà in un contesto particolarmente suggestivo all’aperto e al tramonto.

Nel frattempo, invece, saranno messi in scena i saggi di teatro in musica realizzati da Amina e Uberto Kovacevich, con la collaborazione di Alessandra Cartocci per il canto, di Stefano Graverini per i suoni e di Stefania Pace per le danze e le coreografie.

Martedì 25 e mercoledì 26 giugno, al teatro “Mecenate”, sarà prima la volta degli adulti con “Rhythm and blues” che racconterà le vicende di due bizzarri fratelli e poi dei ragazzi del corso Junior con “Make love not war” che tratterà le tematiche pacifiste tipiche della cultura hippie degli anni ’60 con un omaggio al noto musical “Hair”.

Nei due giorni successivi, giovedì 27 e venerdì 28 giugno, la rassegna tornerà al teatro “Pietro Aretino” con il musical “Alice” ispirato al romanzo fantastico di Lewis Carroll e con lo spettacolo “Dentro e fuori di me” che porrà giovani attori a confronto con le emozioni. «Con questi sette spettacoli – chiosa Amina Kovacevich, presidente della Libera Accademia del Teatro, – chiudiamo un intenso anno di lezioni e diamo appuntamento a settembre per nuovi e vecchi allievi-attori».

Libera Accademia