Servizio civile, “Una bella opportunità per noi giovani”

dav

AREZZO – L’esperienza del servizio civile forma e stimola. Lo dicono i che lo stanno vivendo in prima persona alla Asl Toscana sud est. I “portavoci” di questo entusiasmo sono Luca Bacci di 23 anni, Carlotta Sestini (24) e Luca Moretti (23), tutti di Arezzo e impegnati nel servizio civile al San Donato per il progetto relativo all’accoglienza degli utenti.

“Siamo presenti nella hall o al laboratorio analisi, per esempio, per aiutare i cittadini a muoversi all’interno dell’ senza problemi – spiega Carlotta – Diamo le indicazioni o accompagniamo direttamente le persone dove devono andare.  Con un sorriso, perché chi si trova in , che sia paziente o familiare, ha piacere a vedere qualcuno che l’aiuta con atteggiamento positivo”.

“E’ una bella esperienza – continua Luca B. – La porto avanti dopo aver lavorato come guida turistica e come cameriere. Sono situazioni diverse ma tutte ugualmente formative e importanti. Si impara a lavorare in gruppo e si sta vicino a chi soffre. Sono molto contento di questi mesi”.

Gi fa eco l’altro Luca: “Questo impegno mi rende orgoglioso di quello che faccio e anche soddisfatto di quello che ho, perché vedo tante persone soffrire  mentre io posso ritenermi fortunato. Alcuni di noi hanno studiato lingue e ci capita di aiutare gli operatori per interagire con stranieri e turisti. Consiglierei a tutti i ragazzi di vivere questa esperienza, davvero!”.

A questo proposito, la Asl Toscana sud est ricorda che la presentazione delle domande per i 90 posti del nuovo servizio civile regionale è stata prorogata alle ore 14 di venerdì prossimo 28 giugno. Le domande possono essere presentate per un solo progetto, esclusivamente on line, accedendo al sito https://servizi.toscana.it/sis/DASC. Possono partecipare tutti i giovani tra i 18 e i 29 anni (fino al giorno antecedente il compimento del trentesimo anno). La durata del servizio, per il quale spetta un compenso mensile pari a 433,80 euro, è di 12 mesi per 30 ore settimanali articolate su 5 o 6 giorni.

Ecco i progetti della provincia di Arezzo:

  1. “Con il Cuore per il Cuore – Il Servizio Civile in Cardiologia”, ospedale di Arezzo (4 posti);
  2. “Medicina Nucleare: semplificazione del percorso agli utenti fragili”, ospedale di Arezzo (2 posti);
  3. “Giovani volontari e degenti”, alla Medicina dell’ospedale di Arezzo e ospedale della : (2 posti ad Arezzo e 2 a );
  4. “Il processo trasfusionale vein-to vein: un percorso di solidarietà, qualità e sicurezza in Medicina Trasfusionale”, ospedale di Arezzo (2 posti);
  5. “No all’isolamento e alla discriminazione. Migliorare la qualità della vita dei pazienti” nelle Unità Operative di Malattie Infettive ed Ematologia, ospedale di Arezzo (6 posti);
  6. “Orientarsi nei servizi e socio ” (5 posti ad Arezzo; 2 a ; 1 a Bibbiena; 2 a Sansepolcro);
  7. “Il volontario esploratore alla ricerca di problematiche manutentive”, alla U. O. C. Servizi Tecnici Territoriali Area Aretina (2 posti ad Arezzo; 1 a Bibbiena; 1 a Sansepolcro; 1 a ; 1 a Montevarchi);
  8. “Benessere e : due parole da difendere” (3 posti ad Arezzo)
  9. “Lo sportello della Prevenzione: accoglienza al pubblico” (2 posti ad Arezzo)
  10. “Vigilimagici” (1 posto ad Arezzo; 1 a San Giovanni ; 1 a )