Si finge poliziotto per truffare e derubare un’anziana, ma lei chiama il 113

anziani
anziani

Alta l’attenzione della polizia per contrastare il fenomeno delle truffe agli anziani. Un episodio si è verificato nel fine settimana.

Una pattuglia della Squadra Volanti è intervenuta in zona Giotto chiamata da una cittadina. Una volta giunti sul posto, gli agenti hanno accertato un tentativo di truffa in abitazione, proprio attraverso la tecnica del finto poliziotto.

Tentativo fortunatamente fallito grazie all’accortezza della vittima nel contattare le forze dell’ordine.

Ma che cosa era accaduto? Un malintenzionato, con subdole scuse e abilità dialettica, era riuscito ad entrare in casa con il consenso della anziana proprietaria, facendosi mostrare dove si trovavano i beni, per poi allontanarsi e tentare di contattare un complice che sarebbe ritornato sul posto per completare il furto e altri beni.

Fortunatamente la signora, insospettita dal comportamento del finto poliziotto, ha contattato il 113, consentendo alla volante di intervenire tempestivamente e scongiurare il danno.
Al termine dell’intervento, si è constatato che l’ammanco in casa era solo di pochi spiccioli e sono state acquisite informazioni utili alle future indagini.

In considerazione della campagna antitruffe, portata avanti con vigore dalla Questura di Arezzo, questo episodio è testimonianza di come le potenziali vittime debbano sempre essere accorte negli approcci ricevuti da sconosciuti e, soprattutto se qualificatisi come operatori delle forze dell’ordine, contattare tempestivamente le linee di emergenza per verificarne la reale identità.