Pizzicato a spacciare, scappa in bici. A casa aveva anche l’elenco delle “riscossioni”

Valdarno: agricoltore sangiovannese coltivava marijuana nell’orto di casa
Valdarno: agricoltore sangiovannese coltivava marijuana nell’orto di casa

I poliziotti stavano transitando in via Orciolaia quando hanno notato una cessione di droga tra un ragazzo di colore e un uomo del posto.

Il pusher, identificato successivamente come I.E. , di anni 25, originario della Nigeria e titolare di un permesso di soggiorno per richiedenti asilo politico scaduto, ha nascosto una grossa dose di marjuana in bocca, ed è stato colto nell’atto di cederla ad un quarantenne residente ad Arezzo, ricevendo da quest’ultimo il pagamento di 15 euro.

Alla vista della pattuglia, lo spacciatore ha tentato di darsi alla fuga a bordo di una bicicletta, ma è stato inseguito a piedi e prontamente bloccato da un giovane agente.

A seguito di perquisizione personale, lo straniero è stato trovato in possesso di una considerevole somma in banconote di piccolo taglio, nonché di un telefono cellulare da cui sono risultate le chiamate con cui il pusher prendeva appuntamento con i suoi clienti, circostanze che inducevano il personale dell’UPGSP a procedere anche ad una perquisizione nell’abitazione del 25enne.

Una volta individuata la casa dello straniero, i poliziotti della Squadra Volanti hanno trovato nella stanza da letto ulteriore quantitativo di marijuana per circa 20 grammi, nonché 6 dosi di eroina già confezionata per lo spaccio e un foglio manoscritto con nomi e cifre che rappresentava una sorta di “libro mastro” sul quale il pusher annotava le “riscossioni”.

Considerando anche i numerosi precedenti per spaccio di sostanze stupefacenti, il nigeriano è stato tratto arrestato e processato per direttissima sabato mattina.