Spaccio al parcheggio Pietri, due arresti dei carabinieri

La scorsa notte i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Arezzo, nell’ambito di un mirato servizio di controllo del territorio finalizzato alla prevenzione e repressione dello spaccio di sostanze stupefacenti nel centro cittadino, hanno arrestato un 21 enne albanese ed un italiano di 63 anni colti in flagranza del reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti. Una terza persona, un albanese di 35 anni, è stato invece denunciato a piede libero.

Durante un giro di pattuglia nella zona del parcheggio Pietri, quello delle scale mobili, nel centro di Arezzo, i carabinieri hanno notato due uomini a piedi che effettuavano dei movimenti sospetti attorno ad un’auto con a bordo un’altra persona.

Alla vista dei militari, l’autovettura e i due soggetti sono scappati in direzioni opposte. Dopo un breve inseguimento, sia il conducente della vettura che le due persone, sono state bloccate ed identificate.

Dalla successive perquisizioni personale, veicolare e presso il domicilio dei fermati, è stato rinvenuto un totale di circa 700 grammi di marijuana pronta per la vendita, oltre al materiale per il confezionamento e circa 15.000 euro in contanti, denaro sequestrato poiché ritenuto provento dell’attività di spaccio.

Al termine della attività due persone sono state arrestate e trattenute, su disposizione dell’autorità giudiziaria, presso le camere di sicurezza del comando Provinciale dei Carabinieri di Arezzo, in attesa di rito direttissimo, mentre il terzo uomo è stato denunciato in stato di libertà per lo stesso reato.