“STOP ALLE MORTI BIANCHE!” È quanto dichiara il Segretario UGL Arezzo Marco Turcheria

Siamo nel 2019 e non solo ancora si muore per lavorare, ma ogni anno si registra un preoccupante aumento delle morti bianche.
Questo significa che c’è poca attenzione, poca formazione e poca informazione (continua il sindacalista), è giunto il momento quindi che tutti gli enti preposti si attivino seriamente per trovare qualsiasi soluzione possibile.

Per questo il 26 ottobre saremo tutto il giorno in piazza San Jacopo ad Arezzo con il tour UGL “Lavorare per vivere”, esporremo infatti ben 81 sagome a grandezza naturale, che rappresenteranno le morti sul lavoro Toscane avvenute nel 2018.

Dobbiamo invertire la tendenza negativa (conclude Turcheria) e lo si può fare solo  ridando dignità e garanzie ai lavoratori, riguardando soprattutto i carichi di lavoro e la Formazione professionale, permettendo a tutti di smettere di vivere per lavorare e ritornare invece a lavorare per vivere!”