Torna Emilio Isgrò ad Anghiari

Un appuntamento speciale con la Libera Università dell’Autobiografia: il racconto del suo “autocurriculum”
Ad Anghiari da venerdì 20 a lunedì 23 settembre sono in programma interessanti eventi legati all’arte, alla musica e alla cultura.
Lunedì 23 settembre alle ore 18:00 la Sala del Consiglio di Palazzo Pretorio vedrà il ritorno ad Anghiari di Emilio Isgrò, uno dei più apprezzati artisti della scena contemporanea, famoso in tutto il mondo per l’espressione della “cancellatura”. Isgrò in questo appuntamento presenterà la sua autobiografia dal titolo “Autocurriculum” dialogando con la presidente della Libera Università dell’Autobiografia Stefania Bolletti. L’incontro è aperto a tutti, ma per partecipare visto lo spazio limitato sarà obbligatorio prenotarsi tramite iscrizione nel sito www.battaglia.anghiari.it.

Isgrò ha realizzato per il Museo della Battaglia e di Anghiari l’opera inedita “Pacem in Terris” che è stata protagonista nella splendida mostra promossa in occasione del cinquecentenario dalla morte di Leonardo Da Vinci e che rappresenta il “manifesto intellettuale” di un messaggio di pace rivolto a tutta la comunità. L’opera è in esposizione permanente al Museo della Battaglia e di Anghiari.

Lo scorso 13 settembre è stata tra l’altro inaugurata a Venezia (Fondazione Cini nell’isola di San Giorgio Maggiore) una mostra dedicata a Isgrò. Per questo “Finestre sull’Arte”, periodico di arte antica e contemporanea tra i più importanti in Italia, ha dedicato un numero ad Emilio Isgrò ed ha tra l’altro aperto l’articolo con l’opera esposta ad Anghiari.
“Sarà un grande onore – ha dichiarato Gabriele Mazzi, direttore del Museo della Battaglia e di Anghiari – ospitare per la seconda volta nel nostro paese un artista di fama mondiale come Isgrò e sarà allo stesso tempo molto interessante ascoltare le sue parole e conoscere ancora meglio la sua arte ed il suo pensiero”.

Un altro importante appuntamento è in programma venerdì 20 settembre alle ore 20:45 al Museo Statale di Palazzo Taglieschi. Si tratta del concerto nell’ambito di “Per non dimenticare. Dedicato a Filippo e Piero”, promosso dal Polo Museale della Toscana, con il supporto in questo caso del Comune di Anghiari e del Museo della Battaglia e di Anghiari, in memoria di Filippo Bagni e di Piero Bruni, scomparsi nel tragico incidente che si verificò il 20 settembre 2018 all’Archivio di Stato di Arezzo. L’evento di Anghiari culminerà con il concerto dell’Ensemble Compendium Musicum. Protagonisti della serata Valeria Puletti (voce e viella), Daniele Bernardini (flauti e cornamuse) e Giovanni Brugnami (flauti).
Ulteriori info nel sito www.battaglia.anghiari.it

Museo della Battaglia e di Anghiari
Piazza Mameli, 1-2 – Anghiari AR
Tel. 0575787023 – e-mail: battaglia@anghiari.it