TRACCE – Laboratorio di arti integrate dal 3 ottobre al 19 dicembre a Spazio Seme

Dal 3 ottobre, tutti i giovedì dalle 16:30 alle 18:30, fino al 19 dicembre, presso lo Spazio Seme ad Arezzo si svolgerà il percorso formativo e artistico Tracce.

Il laboratorio, organizzato da l’Ass. Sosta Palmizi e Arci Arezzo, è gratuito e si svilupperà in dodici incontri guidati dalla formatrice di danza, consapevolezza corporea e canti di tradizione orale, Elena De Renzio. L’attività è aperta a giovani adulti dai 18 ai 35 anni che insieme a cinque beneficiari del progetto SPAR di Arezzo (Sistema di Protezione per Richiedenti Asilo e Rifugiati) prenderanno parte ad una formazione e ricerca artistica che mira all’integrazione, all’accoglienza e alla condivisione. Gli appuntamenti saranno basati su pratiche provenienti dalla danza e dal teatro, sull’interazione e sulla conoscenza di canti tradizionali di diversi paesi. Un’occasione di scambio e conoscenza per gettare le basi di una nuova socialità.

Elena De Renzio intraprende la formazione di danzatrice e attrice in Italia ed in seguito a Parigi dove vive e lavora in ambito scenico per una ventina d’anni. Ha praticato aikido ed approfondito lo studio del metodo Feldenkrais. Ottiene il diploma universitario in Somatopsychopédagogie, metodo Danis Bois al CF3P a Parigi/ Università F. Pessoa di Porto. E in Teatro all’Università Parigi 3 Sorbonne Nouvelle. Lavora come attrice e danzatrice integrando la pratica del clown e dei canti italiani di tradizione orale. Attraversa importanti esperienze artistiche con Giovanna Marini, Jos Houben, Michel Dallaire, Philippe Gaulier, Robert Wilson, Raffaella Giordano, Danielle Labaki, Isabelle Dubouloz. Crea “Ah!Ah!” solo di teatro danza tragicomico con la borsa UE Junge Hunde.

Si dedica a progetti artistici e pedagogici nell’ambito della difficoltà sociale in Francia, e in progetti di cooperazione culturale in Algeria, Mozambico e nelle Filippine con Clowns sans Frontières. In collaborazione con Wolfgang Fasser conduce attività dedicate all’incontro tra arte e disabilità e tra pratica corporea e cammino spirituale per l’associazione Il Trillo e l’eremo di Quorle Fraternità di Romena.

Per informazioni e iscrizioni: [email protected] – 0575.630678 – 393.9913550

FOTO DI ARCHIVIO