Arezzo, proseguono le votazioni in Consiglio Comunale sugli strumenti uranistici

comune Arezzo

Dopo la prima maratona conclusasi nella notte, sono ripresi i lavori in videoconferenza del Consiglio Comunale. La diretta può essere seguita sul canale YouTube del Comune di Arezzo.

La prima giornata è stata caratterizzata inizialmente dalla discussione sugli emendamenti di Angiolino Piomboni e Paolo Sisi. Per quanto riguarda gli emendamenti di Piomboni, quelli che hanno avuto parere tecnico favorevole sono stati fatti propri dall’assessore Marco Sacchetti ma non quelli con parere tecnico negativo che sono stati ritirati dal proponente. Per quanto riguarda gli emendamenti di Paolo Sisi, alcuni hanno avuto parere tecnico negativo e sono stati ritirati dal consigliere di opposizione, quelli con parere tecnico positivo sono stati portati in votazione e respinti dall’aula.

Le 1.456 osservazione presentate dopo l’adozione dei piani avvenuta 13 mesi fa, sono state raggruppate, in base a livelli di omogeneità, per “famiglie”, per un totale di 169. Su ciascuna di queste, il Consiglio Comunale è chiamato a esprimersi. Al momento dell’interruzione notturna l’aula si era espressa su circa la metà. Dopo di che ci sarà il voto definitivo sulla pratica.

Con un primo commento, il sindaco Alessandro Ghinelli ha definito quello in corso di approvazione “un piano dei cittadini, non calato dall’alto. L’approvazione di questi strumenti di pianificazione territoriale entro la fine del mandato significa consegnare alla città la fotografia, attesa, dei prossimi anni. Sento critiche non solo dal centrodestra contro la legge regionale urbanistica. Evidentemente cresce la sensazione che l’attuale normativa ha creato difficoltà a Comuni e al territorio. Ecco perche posso dire che abbiamo fatto il possibile dentro un quadro generale molto discutibile”.