Bibbiena, a scuola in sicurezza. Il progetto di Bibbiena ha vinto un finanziamento di 70 mila euro per gli adeguamenti covid19. Nassini: “tutti sui banchi senza paura”

A settembre tutti a scuola in sicurezza. L’obiettivo è stato raggiunto dopo un lavoro ininterrotto e una intensa collaborazione tra comune e dirigenti”. Questa la dichiarazione dell’Assessora alla Pubblica Istruzione Francesca Nassini dopo che l’amministrazione è riuscita a definire un maxi piano di rientro nel pieno rispetto delle linee guida sulla sicurezza di bambini, ragazzi e personale.

Il progetto PON per il rientro a scuola di Bibbiena, redatto dall’Ufficio dei Lavori Pubblici del Comune in collaborazione con le scuole, è stato premiato con un finanziamento di 70 mila euro

Francesca Nassini commenta: “Non è stato facile arrivare a questo risultato, ma l’impegno congiunto di scuole, uffici comunali e amministratori ha dato buoni frutti. Difficile perché ogni scelta didattica doveva essere confermata da spazi adeguati e da una situazione che dovesse aderire alle linee guida del ministero”.

Anche mensa e trasporti saranno garantiti, ecco cosa dice l’Assessora: “E’ di pochi giorni l’ordinanza 74 di Rossi che ci ha permesso anche di chiudere il discorso trasporti che saranno garantiti così come la mensa. Abbiamo cercato di agire per non gravare sulle famiglie in un momento particolarmente delicato”.

La scuola dell’infanzia di Partina è diventata comunale. Questo consente di avere spazi nuovi dove poter trasferire momentaneamente, una parte dell’infanzia di Soci in attesa dell’inizio dei lavori per la costruzione del nuovo plesso.

Nassini commenta: “Essere subentrati alla paritaria ci consente di avere spazi nuovi per i bambini più piccoli. Una manovra sulla sicurezza di grande importanza perché riguarda i bambini più piccolini, ovvero quelli dell’infanzia che potranno tornare a vivere la scuola senza problemi e in completa sicurezza”.