Bibbiena, i cantieri al tempo del Covid. Caporali: “Siamo pronti per la ripartenza”

Gli uffici tecnici non si sono mai fermati e siamo pronti per la ripresa”. Questo in sintesi il commento di Matteo Caporali Vice Sindaco e Assessore con delega ai lavori pubblici e manutenzioni il quale ha spiegato come l’amministrazione si sta organizzando per il la fase 2.

Caporali spiega: “Nonostante il blocco inevitabile delle attività, gli uffici tecnici hanno continuato a lavorare senza sosta e grazie a questo lavoro siamo pronti per la ripresa. Sono state, infatti, predisposte molte progettazioni che, una volta entrati nella fase2 potremo appaltare. Ripartiranno i due cantieri già aperti prima del blocco, ovvero San Lorenzo e il Palazzo Niccolini casa comunale. Poi dovranno iniziare i lavori agli accessi dei borghi storici di Serravalle e Marciano e piccoli cantieri, come la conclusione dell’area verde di Soci e Bosco di Casina a Bibbiena. Per capirsi, in tutti questi casi si tratta di un “pronti, attenti via”, ovvero siamo prontissimi”.

Il Vice Sindaco avanza anche delle proposte, discusse in giunta, per il supporto alle imprese locali:Cercheremo di aiutare le aziende edili locali con affidamenti diretti nel rispetto delle norme vigenti e questo per far ripartire l’econoia del territorio”.

Caporali pensa al prossimo domani anche in termini di fruibilità: “In questa fase 2 ripartiremo, ma ripartiremo a piccoli passi. Per sostenere anche la popolazione, stiamo pensando a come gestire per esempio la ciclopista sulla quale stiamo investendo molto e le zone verdi che stiamo ristrutturando. Tutto questo sarà importante per offrire in zona qualcosa di gradevole anche in attesa di potersi spostare di nuovo per le vacanze e per turismo in generale. Stiamo predisponendo anche gli ultimi lavori per l’itinerario turistico Partina-Serravalle”.

 

Poi un annuncio che riguarda un progetto di asfaltatura molto atteso che partirà già la prossima settimana: “Si tratta di Via Cedro e di una corposa manutenzione stradale già appaltata nello scorso Novembre per 30 mila euro. A questo lavoro ne seguiranno subito dopo altri”.

Caporali vuole fare anche un ringraziamento: “Vorrei ringraziare tutti gli operai e le persone che hanno lavorato senza sosta negli uffici tecnici e manutenzione. Se saremo in grado di ripartire nel modo in cui ho descritto è tutto merito loro e di quello che hanno fatto in questi mesi”.