Bimbo “dimenticato”, la decisione del Tribunale dei Minori: “con la madre e il fratellino in una struttura protetta”

Da domani il piccolo di 4 mesi, “dimenticato”, almeno secondo la versione dei genitori, in un’androne di un palazzo di Saione, la notte dell’Epifania, sarà ospitato da una struttura protetta individuata dai servizi sociali di Subbiano, Comune di residenza della mamma.

La madre così, potrà riabbracciare i suoi piccoli. La decisione è stata presa dal Tribunale dei Minori di Firenze. Ed area attesa da giorni. A confermarla anche il sindaco di Subbiano, Ilaria Mattesini.

Il piccolo dopo il ritrovamento nell’androne del palazzo in cui abitava con mamma, babbo e fratellino, da parte di alcuni ragazzi era stato portato da polizia e 118 intervenuti sul posto al pronto soccorso pediatrico. Da quel momento, era stato affidato, con provvedimento urgente del Pm, al reparto. Anche il fratellino, di un anno e mezzo, era stato allontanato dai genitori.

Il direttore, Marco Martini, in una conferenza stampa a poche ore dal ritrovamento aveva precisato che il piccolo, al momento dell’arrivo in ospedale era “ben coperto, non presentava segni di ipotermia e neppure di maltrattamenti”.

A quindici giorni da quell’episodio, ecco la decisione del Tribunale.