Camera di Commercio Arezzo-Siena, Sonia Dalla Ragione sostituisce Anna Lapini alla Presidenza del comitato IFE-Imprenditoria Femminile

E in programma giovedì 16 luglio la seduta di insediamento del nuovo comitato IFE-Imprenditoria femminile della Camera di Commercio di Arezzo-Siena.

Il comitato è composto da 24 imprenditrici, 13 aretine e 11 senesi, in rappresentanza di tutti i settori e di tutte le associazioni economiche di categoria dell’area vasta Arezzo-Siena.

La nuova Presidente è Sonia Dalla Ragione che sostituisce Anna Lapini, attuale Vice Presidente Vicario dell’Ente Camerale, e che sarà affiancata come Vice Presidente da    Cinzia Collodi.

Sonia Dalla Ragione, imprenditrice del settore Servizi alla persona, ha già ricoperto numerosi incarichi associativi e dal 2016 è Presidente provinciale per Arezzo di Terziario Donna Confcommercio, il gruppo a cui appartengono le imprenditrici dei settori commercio, turismo e servizi.

Il Comitato IFE opera all’interno della Camera di Commercio e si è caratterizzato nel corso di questi anni per i molteplici interventi finalizzati a sostenere e a far crescere il ruolo dell’imprenditoria femminile nel sistema economico locale. Tra le molte iniziative realizzate ricordiamo il progetto “Goldfashion”,nato nel  2012 per promuovere, con mostre, iniziative di divulgazione e con il  coinvolgimento degli studenti degli Istituti Secondari Superiori, le produzioni locali di  Moda e Gioielleria.

Sono oltre 17.000 le imprese femminili iscritte al Registro Imprese della Camera di Commercio di Arezzo-Siena.

In provincia di Arezzo, i dati del primo trimestre 2020, censiscono 8.854 imprese, il 23,7% rispetto al totale L’imprenditorialità femminile aretina è presente in tutti i settori economici, con punte particolarmente significative nell’agricoltura (19,6%), nel commercio (23%) e nei  servizi ( 27%).. Al numero delle imprese va aggiunto anche un ulteriore dato: in provincia di Arezzo abbiamo circa 23.000 donne che hanno cariche (titolari, socie o amministratrici) in aziende.

Analizzando i dati emerge un dato particolarmente significativo: non soltanto nel dar vita ad una impresa le neo imprenditrici fanno sempre più scelte organizzative mature orientandosi verso società di capitali, ma il settore che le attira maggiormente è quello dei servizi alle imprese, che può, a ragione, considerarsi il settore maggiormente innovativo poiché al suo interno raggruppa le attività professionali, l’informatica e la ricerca.

Spostando l’attenzione alle aziende in rosa già esistenti, appare evidente come queste dimostrino maggiore stabilità rispetto a quelle maschili: una stabilità che è conseguenziale ad alcuni tratti distintivi dello stile imprenditoriale femminile. Tra questi la capacità di assegnare un valore centrale ad un sistema a rete che includa affari, comunità e famiglia assieme ad abilità e capacità relazionali che sono caratteristiche specifiche del management femminile.

Non vanno comunque neppure essere sottaciute le molteplici difficoltà che le imprenditrici, come più in generale le donne che lavorano incontrano nella quotidianità della vita, soprattutto nel conciliare l’impegno lavorativo con la cura  dei figli.

Ed è proprio su queste tematiche che si svilupperà la futura azione del comitato e della Presidente Sonia Dalla Ragione che sta già organizzando la prima: un incontro, in collegamento webinar, con il Ministro delle Pari Opportunità Elena Bonetti programmato per il prossimo 28 luglio.

Alla Presidente ed all’intero comitato IFE vanno gli auguri di buon lavoro del Presidente Massimo Guasconi e del Segretario Generale Marco Randellini.