Campi estivi nel Comune di Arezzo, la soddisfazione della Lega Nord. Andreani: “Decisivo il nostro atto di indirizzo approvato all’unanimità. Orgogliosi di aver stimolato la giunta a un’iniziativa di buona politica”

“A nome del gruppo consiliare della Lega Nord, esprimo grande soddisfazione nel constatare la massiccia adesione delle associazioni del territorio per l’organizzazione dei campi estivi. Il Comune di Arezzo ha messo a disposizione gratuitamente 19 plessi scolastici e i relativi locali per l’attività ludico ricreativa, con un grande e meritevole senso di responsabilità. Tutto ciò è stato possibile anche grazie all’atto di indirizzo presentato dal mio gruppo in consiglio comunale e approvato all’unanimità”.

Parole del capogruppo Egiziano Andreani, il quale ha ricordato l’iniziativa consiliare della Lega Nord nello scorso mese di dicembre, con cui venne sollecitata la giunta alla concessione degli spazi delle scuole, nei periodi di chiusura delle normali attività didattiche, a enti pubblici deputati all’educazione e alla promozione della socialità.

“Alla base della richiesta – ricorda Andreani – c’era la necessità di consentire alle bambine e ai bambini di accedere a servizi ludici e ricreativi in grado di garantire attività di aggregazione. L’obiettivo era quello di supportare i genitori nella cura dei propri figli lungo tutto l’arco della giornata e in tutti i mesi dell’anno, prevedendo la collaborazione delle aziende pubbliche di servizi e anche di soggetti privati.

Oggi quell’atto di indirizzo si è rivelato uno strumento fondamentale per consentire l’organizzazione dei campi estivi nelle strutture comunali, che altrimenti avrebbe richiesto un percorso amministrativo molto più complesso e farraginoso. Il Comune metterà a disposizione anche un fondo per l’abbattimento delle rette e pure questo è un dettaglio che certifica la vicinanza alle famiglie da parte dell’amministrazione.

Dopo l’emergenza covid e con la necessità di mantenere ancora i distanziamenti personali, i campi estivi quest’anno avranno un’importanza ancora maggiore sul piano educativo e sociale. Per quanto riguarda la Lega, siamo orgogliosi di aver contribuito a promuovere, con il nostro atto di indirizzo, un’iniziativa di buona politica”.