Castel Focognano, al via l’utilizzo del suolo pubblico: nessun costo per le attività

Ad annunciare la nuova misura è il vice sindaco di Castel Focognano con delega al commercio Marco Rosini, che già in campagna elettorale si era impegnato a portare avanti una proposta di concessione gratuita del suolo pubblico alle attività, provvedimento ora più che mai indispensabile per la ripresa economica, messa a dura prova dalle rigide regole di distanziamento sociale.

“Per le attività che ne faranno richiesta, saranno esclusi tutti i costi diretti dovuti per legge – ha spiegato Rosini – quella che concediamo è una concessione, fino ad un massimo di 36 metri quadrati da potere usare, ciascuno per la propria attività’, provvedendo al mantenimento del decoro urbano”.

L’obiettivo del provvedimento è quello di dare un serio e concreto supporto a tutti coloro che intenderanno portare all’aperto le proprie attività in un momento in cui lo spazio e’ fondamentale per la sicurezza dei cittadini ma anche delle attività stesse, linfa importante per la vita del comune.

“Sono soddisfatto e convinto che con la collaborazione di tutti si possa arrivare ad un risultato importante in una stagione che ha bisogno di uno sforzo straordinario – ha concluso Rosini – al sindaco Lorenzo Ricci, agli assessori Pietrini, Chianucci e Agostini, va il mio ringraziamento per avere appoggiato questa importante iniziativa, e un grazie particolare lo devo anche all’Associazione Commercianti Rassina che darà sicurante un contributo di sviluppo costruttivo a questo progetto”.