Castiglion Fiorentino, annullati tutti gli eventi calendarizzati

Castiglion Fiorentino
Castiglion Fiorentino

I tre rioni di Castiglion Fiorentino hanno deciso di annullare tutti gli eventi d’interesse pubblico, gastronomici e di intrattenimento, programmati per il 2020.

La scelta, presa di comune intesa, era già nell’aria da settimane e viene considerata dalle dirigenze dei terzieri la naturale e doverosa conseguenza del perdurare dello stato d’emergenza nazionale. Le manifestazioni previste in origine per la seconda parte dell’anno, nonché gli eventuali rinvii di quelli “congelati” nei mesi primaverili, saranno tutti riprogrammati per il 2021. Le iniziative calendarizzate nel 2020 dei Rioni castiglionesi danno dunque l’arrivederci al prossimo anno.

A prescindere dalle difficoltà operative implicate dall’applicazione delle normative anti-Covid in tema di sagre e fiere, e sulla scia di quanto già concordato dalle tante associazioni che organizzano le feste paesane, i rioni intendono lanciare un messaggio di vicinanza e solidarietà al comparto della ristorazione locale, fra i più colpiti dal lungo periodo del lockdown e – adesso – dalle restrizioni sul distanziamento sociale.

Nell’anno in cui Castiglion Fiorentino ha dovuto rinunciare anche alla festa di popolo più importante, il Palio, la decisione dei tre terzieri segue le altre iniziative volte a contribuire, in modo attivo e compatto, contro la diffusione del virus, fra cui la donazione benefica effettuata a favore dell’Ospedale San Donato di Arezzo lo scorso aprile.

Infine è doveroso comunque specificare che, nel pieno rispetto delle leggi e volendo tenere fede al ruolo sociale dell’istituzione che rappresentano, i rioni hanno già ripreso le relative attività interne riservate ai tesserati, così come previsto dalle normative sulla riapertura dei circoli e centri sociali.