Castiglion Fiorentino, #nomozziconiaterra: dopo l’adesione alla campagna lanciata dalla trasmissione televisiva Striscia la Notizia” entra nel vivo il progetto ambientale

Dopo l’accordo sancito via etere con la sottoscrizione del sindaco Mario Agnelli alla campagna #nomozziconiaterra della trasmissione televisiva “Striscia la Notizia”, e dopo il lockdown dettato dalla pandemia da Covid-19, il comune di Castiglion Fiorentino da il via alla campagna di comunicazione contro i mozziconi a terra coinvolgendo tutti i cittadini nella sfida di carattere ambientale.

Questo venerdì, 10 luglio, sarà allestito un gazebo dove verranno distribuiti gratuitamente i gadget della campagna tra cui un raccoglitore di mozziconi tascabile. Intanto, proprio in queste ore, nelle vetrine dei negozi verranno apposti degli adesivi di promozione dell’iniziativa.  Il filtro delle sigarette è costituito principalmente da acetato di cellulosa, un materiale non biodegradabile (occorrono fino a circa 5 anni prima della completa degradazione) e nei mozziconi di sigarette rimangono intrappolate tutte le 4.000 sostanze chimiche prodotte dalla combustione del tabacco.

Da qui l’adesione alla campagna lanciata da Striscia la Notizia che rappresenta una delle tante sfide del futuro per dimostrare di essere attenti all’ambiente e al decoro urbano.

“Il mozzicone di sigaretta è una tipologia di rifiuto estremamente inquinante, ed il suo abbandono indiscriminato nuoce gravemente al decoro urbano. Per questo abbiamo ritenuto necessario promuovere una campagna d’informazione per sensibilizzare i cittadini a non abbandonare mozziconi a terra all’interno del comune di Castiglion Fiorentino. Questo fenomeno deve essere arginato e contenuto tramite l’utilizzo in più punti del territorio degli appositi contenitori ‘raccogli mozziconi’ al fine di mantenere le nostre bellissime strade più pulite. Ringrazio tutti coloro che aderiranno all’iniziativa. Per una Castiglion Fiorentino più bella, più pulita, più nostra” dichiara l’assessore all’ambiente, Francesca Sebastiani.