Conte: “non possiamo permetterci di allentare le misure”. Anche Pasqua in quarantena

Giuseppe Conte
Giuseppe Conte

Il premier Conte è intervenuto stasera in diretta per confermare il prolungamento delle misure restrittive. Stamani il ministro Speranza nella relazione al Senato aveva già anticipato che sarebbero arrivate almeno fino al 13 aprile. Il premier ha comunicato che visto l’alto numero ancora di decessi “non possiamo permetterci di allentare le misure. Mi duole dirlo ma anche la Pasqua la trascorreremo in questo regime restrittivo”. Conte ha auspicato di poter raggiungere quanto prima una fase due di convivenza col virus e quindi una fase tre di ritorno alla normalità.