Ente Serristori di Castiglion Fiorentino: approvato il Bilancio di Esercizio 2019

Continua l’azione di risanamento dell’Ente Serristori. In 6 anni, dal 2 luglio 2014 al 12 giugno 2020, la perdita è passata da 405.314,28, ereditata dalle precedenti gestioni, a 34.485,00 euro nel 2019. Ma non è tutto. Il Cda non solo ha lavorato per rimettere le perdite ma ha anche convogliato le proprie energie per costruire o comunque per creare una RSA nuova, efficiente ed aperta alle migliori energie.

“Ringrazio l’intero consiglio di Amministrazione per aver iniziato insieme a me questa straordinaria avventura, alcuni, peraltro, ancora oggi al mio fianco (Il Vice Presidente Luciano Borghesi e la Consigliera con delega al sociale Milena Freni) e gli altri  che sono saliti a bordo nel 2019 (Francesca Marchesini ed in rappresentanza delle forze di minoranza Andrea Giaccherini). Sono stati anni d’intenso lavoro, a volte anche difficili al punto di pensare di non farcela, alla fine però la soddisfazione più grande, è stata quella di aver restituito a tutta la comunità Castiglionese una struttura completamente nuova, efficiente ed aperta alle migliori energie e soprattutto Covid Free” ha sostenuto il presidente Alessandro Concettoni.

Come detto, proprio in questi giorni, il Cda, riunitosi, oltre ad approvare il bilancio 2019 ha anche ripercorso i passaggi più importanti dello scorso anno. Nel corso del 2019, quindi, sono proseguiti i lavori di ristrutturazione riferiti al primo lotto secondo stralcio finalizzati alla realizzazione di ulteriori 7 posti letto RSA (Residenza Sanitaria Assistita).

Il secondo stralcio ha riguardato anche il rifacimento di una consistente parte del manto di copertura oltre al rifacimento delle facciate esterne dell’edificio. “Dati alla mano” – continua il presidente Concettoni – “nel 2019 a conferma della bontà degli investimenti fatti sull’immobile di piazza San Francesco l’Ente ha generato, sul bilancio consolidato, maggiori ricavi per € 175.437,81 riducendo ulteriormente la perdita della gestione caratteristica dell’asset RSA Cosimo Serristori che al 31 dicembre 2019 è di euro 61.700,25 rispetto ad euro 102.302,75 dell’esercizio 2018 ed ai 228.147,98 euro ereditati nel 2014.

La strada del risanamento è comunque ancora lunga, l’anno 2020 sarà purtroppo segnato dall’emergenza sanitaria connessa all’insorgenza di patologie derivanti da agenti virali trasmissibili dovuta al COVID-19 con cui dovremmo ancora convivere a lungo e che inevitabilmente sta generando e continuerà a generare un aumento di costi purtroppo non prevedibili e quantificabili. A questo si aggiunge un altro progetto già avviato ed in via di definizione che riguarda lo studio delle verifiche per la valutazione rischio ed analisi di vulnerabilità sismica sia nei due plessi scolastici ubicati in Via Roma a Castiglion Fiorentino che nella struttura di Piazza San Francesco, insomma credo proprio che anche in questo mandato non avrò modi di annoiarmi” conclude Concettoni.