Fratelli d’Italia: “il Movimento 5 Stelle che parla di meritocrazia e il PD che fa la morale al centro destra fanno tenerezza oltre che pena”

Fratelli d’Italia Arezzo è “sconcertata dalle puerili illazioni contenute nel comunicato del MoViMento 5 stelle di Arezzo e dalle moralistiche prese di posizioni di chi, come Caneschi e Ruscelli, forse dovrebbero fare un esame di coscienza al proprio partito, il PD, prima di aprire bocca.

Certo chi come i 5 stelle ha messo:
1) l’Azzolina a fare il ministro dell’istruzione;
2) Di Maio a fare il ministro degli esteri;
3) a fare il Vice ministro delle infrastrutture tale Cancellieri, che scambia una nave per accogliere i migranti per una nave per turisti;
4) il ministro Bonafede che scarcera i mafiosi;
5) parenti e amici in posti delicatissimi senza alcun merito,
se parla di meritocrazia, appare grottesco.
Il PD poi che deve chiarire in Toscana e nel Lazio le questioni sulle mascherine farlocche, in Emilia-Romagna le morti nelle RSA, in Toscana altre anomalie in merito ad altre forniture e la gara sul TPL, senza dimenticare Bibbiano e i disastri al governo, la morale la faccia prima a se stesso, un partito che da una vita è sistema di potere e poltronificio…
Sarebbe poi da radiografare le carriere di ogni dirigente del PD degli ultimi 20 anni per vedere se si riscontra qualche anomalia, ma lí la procura in questi anni si è dimenticata di verificare…
Fino a prova contraria i risultati ottenuti da Francesco Macrì in Estra sono eccezionali, rispetto al nulla cosmico del passato.

Certamente delle incomprensioni e delle scintille interne alla maggioranza di cdx ci sono state, forse simili a quelle che hanno portato a litigare molti in politica nel tempo, in ogni schieramento, ma da qui a vedere reati dove si fa fatica a vedere qualcosa di diverso di una politica di livello non eccelso, ce ne corre.
Tutto il resto è noia”.