Elezioni comunali, le liste prendono forma. Gran lavoro sulla composizione

Liste in formazione. Tre mesi alle elezioni ma con l’estate di mezzo. Per questo nella composizione c’è un gran fermento.

“Persone nuove, anche oltre il centrodestra” così Lucia Tanti sulla lista del sindaco Ghinelli (OraGhinelli 2.0) nei giorni scorsi su Facebook, della quale ha anche detto che “si muove speditamente”. Nessuna nuova, invece, dal vicesindaco Gianfrancesco Gamurrini. Nei mesi scorsi aveva dichiarato, con un video sui social, di voler creare una nuova lista, sganciandosi così da OraGhinelli, ma comunque a supporto della candidatura di Ghinelli. Ma, al momento, nessun novità. Tanto che proprio lui resta un grande punto interrogativo.

Sugli altri fronti prende sempre più forma la lista di Marco Donati, con professionisti aretini, alcuni con brillanti carriere anche fuori dai confini territoriali, il quale si candida “puramente civico”.

Elezioni, nella squadra di Donati anche Angela Cardeti e Daniele Mattioli

Nel centrosinistra il candidato Luciano Ralli ha avviato un’energica campagna elettorale. È il primo del quale sono comparsi manifesti. A sostenerlo anche la lista “CuriAmo Arezzo” guidata da Michele De Angelis, stimato urologo, che è composta anche dal dottor Angiolo Agnolucci e dall’ex vicesindaco di Paolo Ricci, Giuseppe Marconi. Una lista appoggiata anche da Stefano Tenti e per la quale spunta il nome di Liletta Fornasari.

CuriAmo Arezzo, la lista di De Angelis. Dentro anche Agnolucci e Marconi

Per i Cinque Stelle, che hanno allestito il punto elettorale a pochi passi dal Pionta, Michele Menchetti alla carica, quindi Alessandro Facchinetti per il Partito Comunista e Daniele Farsetti per Patto Civico. Quest’ultimo è stato il primo a svelare le carte in merito alla sua candidatura a sindaco.

Il tutto si muove con sullo sfondo la bufera Coingas, che vede tredici indagati, tra cui Ghinelli, e altri due filoni, quello Multiservizi e Estra. Gli avvocati difensori sono al lavoro. Venti giorni di tempo. Ma tutto potrebbe andare agli ultimi mesi dell’anno.

Martedì, intanto, il Consiglio comunale, ancora con collegamento virtuale, una battaglia di certo on line, ma si può prevedere che sarà accesa. Lo anticipa già il tenore delle note dell’opposizione uscite nelle ultime ore e negli ultimi giorni.

Pd: “Ecco cosa faceva il centro destra mentre non lavorava per il futuro di Arezzo”

Arezzo 2020: “scoperchiato il vaso di Pandora Coingas-Multiservizi“

Per la politica aretina sarà un’estate calda, anzi bollente.