Ghinelli: “a testa alta come Salvini, così ho vissuto e intendo a continuare a vivere il mio essere sindaco”

“Comunque la si pensi Matteo Salvini oggi (ieri, ndr) ha dimostrato una profonda e rara capacità di essere leader perché un leader sa bene che la virtù individuale che primeggia e sovrasta ogni altra virtù è l’onore. Quella che è stata scritta oggi è una pagina nuova di storia politica che farà riflettere e che metterà sul piatto molti temi complessi e il difficile conflitto tra “principi”, ma certo Salvini ha fatto della fermezza delle proprie posizioni e della convinzione nelle proprie idee il cardine del suo stesso essere un uomo delle istituzioni.

Un principio nel quale mi ritrovo, perché è una posizione che parla alle “passioni” oltre che alle “intelligenze” e senza passione per le proprie convinzioni non si fa politica, al massimo si fa i “ragionierini” della politica dettata dagli altri. E mi ritrovo nel suo sostenere la propria posizione “a testa alta”: è così che ho vissuto il mio essere Sindaco ed è così che intendo continuare a viverlo.”

Questo il commento del sindaco di Arezzo, Alessandro Ghinelli, affidato alla sua pagina Facebook in merito al discorso dell’ex ministro Salvini sulla vicenda Gregoretti, per la quale il Senato ieri ha votato sì al processo.