I Licei annessi al “Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II” di Arezzo producono video di capolavori dell’arte

In questo momento di smarrimento esistenziale è il mondo interiore degli affetti che ci accoglie e non ci fa sentire soli. Come figli siamo preoccupati per i genitori e, come genitori, lo siamo per i nostri figli sentendo più che mai quanto sia forte l’amore reciproco che ci lega. Avvicinandoci alla Pasqua quell’unione indissolubile tra la Madre e il Figlio, fatta di tenerezza e sofferenza, di timore e speranza, di comune consapevolezza del sacrificio per una successiva Resurrezione, ci invita a un’intima riflessione.

Grandi artisti hanno reso visibile attraverso la bellezza delle loro opere quel legame universale, insieme umano e spirituale,  che viene presentato attraverso capolavori dell’arte visiva in 11 video realizzati dai Licei annessi al “Convitto Nazionale Vittorio Emanuele II” di Arezzo. Dal 2 al 12 Aprile si potrà seguire, nel sito della scuola, la presentazione di un percorso tematico attraverso opere artistiche gotiche e rinascimentali.                              Gli studenti hanno partecipato con la descrizione delle opere, così come con le riprese e il montaggio dei video e brevi interventi in inglese, russo, cinese, portoghese e spagnolo, quale risultato delle competenze acquisite dai ragazzi nei diversi corsi di studio.

Nella home page del sito www.artearezzo.it  sarà possibile seguire un video ogni giorno diverso, che ci farà avvicinare alla Pasqua attraverso la conoscenza di una cultura che invita alla condivisione di valori comuni, al dialogo, al senso di appartenenza. La Bellezza come Bene che unisce rende gli studenti del Liceo Artistico, Liceo Coreutico, Liceo Scientifico, Liceo Scientifico quadriennale, testimoni di un sentire collettivo che rende le nuove generazioni  custodi di un immenso patrimonio da conoscere, proteggere e trasmettere