I tassisti “scaldano i cuori” degli aretini con l’inno del Saracino

Inno del Saracino a volume alto, bandiere tricolore attaccate ai finestrini. Così girano ogni sera per la città i tassisti aretini portando la loro vicinanza, infondendo forza, voglia di farcela, stimolando ancor più l’unita’ di un Paese che sta lottando coeso contro il Coronavirus, un nemico invisibile e subdolo.

Gli italiani e gli aretini hanno una sola arma per sconfiggerlo: stare a casa. Uscire solo per esigenze inderogabili. Loro, i tassisti, al lavoro devono andare per garantire i trasporti. E così i nostri, quelli aretini, hanno deciso di girare in lungo e largo la città, portando nei vari quartieri un saluto.

In tanti si affacciano sui balconi e alle finestre applaudendo questa speciale sfilata. Un applauso che significa molto. È un grazie ai tassisti in primo luogo, ma anche un abbraccio virtuale a tutti gli aretini, a tutta Italia. Un incitamento a non mollare.