La Camera di Commercio di Arezzo-Siena ringrazia i parlamentari del territorio per essersi fatti promotori della richiesta di un tavolo nazionale di confronto sul settore orafo

Il Presidente Massimo Guasconi ed il Segretario Generale Marco Randellini intendono pubblicamente ringraziare i parlamentari eletti o residenti nel territorio dell’Ente camerale che hanno condiviso le preoccupazioni ed accolto le richieste provenienti dal sistema orafo aretino.

Gli undici rappresentanti della Camera dei Deputati ed i tre Senatori, alcuni dei quali hanno anche portato il loro contributo di idee e di proposte nel corso di due webinar di confronto promossi dalla Camera di Commercio e dalla Consulta provinciale Orafa, hanno infatti sottoscritto congiuntamente un documento indirizzato al Ministro dello Sviluppo Economico Stefano Patuanelli e al Ministro dell’Economia e delle Finanze  Roberto Gualtieri.

Il documento richiede, ai due rappresentanti del Governo, una serie di interventi a tutela del comparto nazionale della gioielleria ed oreficeria ad iniziare dalla convocazione di un tavolo nazionale deputato alla individuazione degli interventi più  urgenti  a sostegno di uno dei settori che ha maggiormente risentito delle conseguenze economiche derivanti dall’emergenza Covid 19.

I firmatari, appartenenti sia alla maggioranza che all’opposizione parlamentare, hanno inoltre fatto proprie le proposte avanzate congiuntamente da Ente camerale e Consulta Orafa per la modifica dell’art. 25 del decreto legge ”Rilancio” e per una rapida ratifica da parte italiana della Convenzione di Vienna che permette una più facile commercializzazione internazionale delle produzioni in metalli preziosi.

Come Ente camerale siamo impegnati a coinvolgere le Camere di Commercio di Alessandria e Vicenza nel sostegno a proposte ed interventi, come quello dei nostri parlamentari, di cui potrà beneficiare  l’intero sistema italiano della gioielleria ed oreficeria.

Un sentito  ringraziamento  va anche alla Consulta Orafa Provinciale ed a tutti i rappresentanti istituzionali della Regione, della Provincia e del Comune di Arezzo impegnati  a sostegno di un settore così strategico per l’economia della provincia e che stanno anch’essi operando per sensibilizzare  i pari livelli istituzionali degli altri distretti orafi italiani.