La Fiera Antiquaria trasloca al Prato, ecco la nuova planimetria


Entra in vigore la nuova planimetria sperimentale. Firmata dal sindaco la relativa ordinanza. Uno specifico allegato con puntuali misure da rispettare.

 

Con la Fiera Antiquaria di giugno, entra in vigore la nuova disposizione dei banchi al Prato, in base alla nuova planimetria sperimentale che l’amministrazione comunale vara ai fini della prevenzione del coronavirus. L’ordinanza firmata dal sindaco Alessandro Ghinelli mantiene la sua validità anche per le edizioni di luglio e agosto 2020.

La vendita avverrà su un solo lato, quello frontale. Sono due gli allegati dell’ordinanza stessa che costituiscono parti integranti e sostanziali. Il primo riguarda, per l’appunto, la planimetria, il secondo comprende alcune misure integrative che vanno dal numero massimo di operatori per ogni posteggio al divieto assoluto di assembramenti, dalle mascherine obbligatorie sia per pubblico che per operatori ai guanti usa e getta, dalla igienizzazione dei capi di abbigliamento alla cartellonistica, da come i clienti potranno avvicinarsi ai banchi alla consegna degli acquisti. L’occhio vigile degli agenti della polizia municipale sarà la costate dell’edizione.