La torre del Cassero si colorerà di rosso, colore scelto per simboleggiare la ricorrenza

25 novembre: Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne

Ognuno di noi si deve impegnare a far rispettare la vita”. Così l’attrice e presidente dell’associazione “VITE SENZA PAURA ONLUS” Maria Grazia Cucinotta in un video realizzato per il nostro Comune per ricordare la Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne in programma domani, 25 novembre.

A Castiglion Fiorentino per celebrare questa giornata ma soprattutto per sostenere le persone, donne e non solo, che stanno subendo una violenza fisica o psicologica domani sera la Torre del Cassero, emblema della Città, si colorerà di rosso. La violenza contro le donne è purtroppo una realtà quotidiana e la crisi sanitaria che stiamo vivendo ha accentuato il problema. Il 1522 numero verde antiviolenza e stalking in Italia, ha fatto registrare nel periodo del primo lockdown una forte crescita di chiamate. Tutto questo rende il 25 novembre, Giornata Mondiale contro la Violenza sulle Donne, ancora più importante da celebrare e da portare all’attenzione di noi tutti.

“La cultura del rispetto è un seme che le Istituzioni hanno il dovere di gettare e di far crescere nei nostri ragazzi al fine sia di promuovere un cambiamento culturale che di sconfiggere le discriminazioni ed educare alla parità tra i sessi. Ed è per questo che una delle iniziative di questo anno è quella di coinvolgere e sensibilizzare gli alunni delle scuole secondarie , divulgando e diffondendo in esse il video messaggio della celebre attrice Maria Grazia Cucinotta, presidente dell’associazione VITE SENZA PAURA ONLUS, e della vice presidente della stessa, Prof.ssa Dott.ssa Francesca Malatacca, impegnate da anni a contrastare ogni forma di abuso e sopraffazione morale e fisica” dichiara l’assesssore alle Pari Opportunità, Stefania Franceschini.

Domani verrà inoltre inaugurata la targa commemorativa in memoria di tutte le donne vittime di violenza di genere che sarà apposta all’interno del Palazzo Comunale, in prosecuzione di quanto fatto dalla Provincia lo scorso anno. “In questo modo, l’amministrazione comunale vuole celebrare i valori che hanno ispirato l’istituzione di questa giornata e condannare ogni forma di violenza” così conclude l’assessore Stefania Franceschini.