Lite in un pub, uno dei contendenti finisce con la mandibola rotta. Denunciato operaio

I Carabinieri della Stazione di Levane hanno deferito per lesioni personali un operaio italiano incensurato, il quale la notte del ventisei dicembre scorso aveva avuto una colluttazione per futili motivi con un coetaneo, mentre i due si trovavano in un noto pub del Valdarno Aretino per trascorrere la serata.

La lite, scaturita da futili motivi, ha portato la vittima a subire la frattura del lato destro della mandibola, che ha reso necessario un immediato trasporto al pronto soccorso più vicino.

I Carabinieri dunque si sono immediatamente attivati per identificare l’aggressore che nel frattempo si era dileguato e dopo qualche giorno di intensa attività di indagine tramite l’analisi delle immagini registrate dalle telecamere di sicurezza delle attività commerciali circostanti il luogo dell’accaduto e di quelle dell’amministrazione comunale, i militari sono giunti all’identità dell’uomo che come detto è stato poi deferito all’autorità giudiziaria per lesioni.