Messaggio del Sindaco Menchetti: “Affrontare con coraggio e unità quello che ci aspetta, orgogliosi di far parte di una comunità straordinariamente solidale”

Nella mattinata di giovedì 9 aprile si è completata la consegna delle mascherine anche ai soli domiciliati, a cura delle Associazioni del territorio a cui rinnovo il più vivo ringraziamento a nome di tutta l’amministrazione comunale, per la sensibilità e solidarietà dimostrata oltre ad una particolare celerità nella consegna.

Un ulteriore ringraziamento a tutti i dipendenti che soprattutto in questo periodo di emergenza, hanno dimostrato, ognuno nel proprio settore, grande senso di responsabilità e una disponibilità alla flessibilità che ha permesso di organizzare al meglio i servizi e le risposte attese.

Di conseguenza, dal 10 aprile, in virtù dell’ordinanza del presidente della Regione è scattato l’obbligo dell’utilizzo delle mascherine nelle modalità indicate dall’ordinanza stessa.
Inoltre vi informo che in virtù dell’ordinanza del 10 aprile 2020 del presidente della Regione saranno chiusi per Pasqua e Pasquetta tutti i supermercati e negozi ad eccezione delle rivendite dei giornali, farmacie e parafarmacie. Saranno inoltre permesse le consegne a domicilio che, ricordo, necessitano di una previa comunicazione al Suap del Comune.

Tra l’altro il Comune di Civitella, visto il periodo emergenziale e la difficoltà del momento ha deliberato l’esonero dal pagamento dei diritti Suap e d’istruttoria per tali comunicazioni.
Da un punto di vista epidemiologico ad oggi non abbiamo nessuna novità: il quadro è invariato. Confidando nel senso di responsabilità di tutti noi rinnovo il mio più vivo invito al rispetto di quanto previsto dai vari decreti e in modo particolare raccomando di limitare i nostri spostamenti.

Colgo l’occasione per augurare a tutti voi una serena Pasqua da parte dell’amministrazione comunale consapevole che sarà una Pasqua “diversa” che auspico sia davvero il segno di una ripartenza seppur lenta e graduale e di una nuova stagione dove ogni cosa avrà sicuramente un significato che forse prima non aveva avuto e che in questo momento abbiamo riscoperto.
Dovremo impegnarci tutti nell’affrontare con coraggio e unità quello che ci aspetta, orgogliosi di far parte di una comunità straordinariamente solidale.
A tal proposito permettetemi un ringraziamento a tutti quei già numerosi cittadini, aziende, associazioni che hanno già provveduto ad effettuare donazioni sul c/c del Comune per incrementare il fondo governativo dei buoni spesa. Grazie della vostra generosità, non me ne vogliate se non faccio una lista analitica ma ritengo che la vera generosità abbia un valore aggiunto quando rimane nell’anonimato, sarà cura della sottoscritta procedere formalmente ad un ringraziamento formale e puntuale.
Con questo ultimo pensiero Vi rinnovo gli auguri di buona Pasqua.