Nuove disposizioni del Presidente della Regione Toscana. Per Pasqua e Pasquetta i negozi rimangono chiusi

Enrico Rossi
Enrico Rossi

Visto il Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 1 aprile 2020 (Disposizioni attuative del decreto-legge 25 marzo 2020, n. 19, recante misure urgenti per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da COVID-19, applicabili sull’intero territorio nazionale), che proroga l’efficacia dei provvedimenti ancora efficaci alla data del 3 aprile 2020 fino al 13 aprile 2020; il Presidente della Regione Toscana ordina la chiusura per domenica 12 aprile 2020 (Santa Pasqua) e lunedì 13 aprile 2020 (Lunedì dell’Angelo) di tutti gli esercizi commerciali ivi compresi i tabaccai, con la sola deroga a favore di rivendite di giornali, farmacie e parafarmacie.

E’ fatta salva, nel rispetto della vigente legislazione emergenziale, la facoltà della sola consegna a domicilio, esclusivamente mediante la prenotazione on-line o telefonica e non presso l’esercizio commerciale, dei generi alimentari e di beni di prima necessità.

Inoltre nell’ordinanza n. 30 del 9 aprile viene consentito l’attività di commercio al dettaglio di articoli di cartoleria e forniture per ufficio e l’attività di commercio al dettaglio di giochi e giocattoli all’interno di attività di vendita di generi alimentari o di altre attività
commerciali non soggette a chiusura.

La vendita al dettaglio degli stessi articoli può essere svolta da parte delle attività commerciali soggette a chiusura esclusivamente per corrispondenza, tramite televisione, con altri sistemi di comunicazione e on- line; di consentire alle attività commerciali soggette a chiusura di effettuare la consegna a domicilio e la vendita al dettaglio per corrispondenza, tramite televisione, con altri sistemi di comunicazione e on-line dei prodotti, nel rispetto dei requisiti igienico-sanitari, sia per il confezionamento che per il trasporto e la consegna, evitando contatti personali a distanza inferiore a un metro; e di consentire la vendita di semi, piante e fiori ornamentali, piante in vaso, fertilizzanti e simili anche negli esercizi commerciali alimentari.