Orchestra Multietnica di Arezzo con Andrea Scanzi e Paolo Benvegnù per il Premio Ciampi di Livorno

Eccezionale presenza aretina per la prossima celebrazione dei 40 anni dalla morte del cantautore livornese Piero Ciampi e dell’apposita giornata speciale del Premio a lui dedicato dal titolo “Piero Ciampi ieri, oggi e domani”.

Domenica 19 gennaio, nella cornice del Teatro Goldoni di Livorno, su invito speciale dagli organizzatori del Premio Ciampi, spetterà infatti all’Orchestra Multietnica di Arezzo proiettare il repertorio di Piero Ciampi nel futuro artistico e sociale del nostro Paese. Un progetto ambizioso, per una delle figure-chiave non solo della musica ma anche della cultura italiana contemporanea, che vedrà l’OMA in compagnia di due straordinari promotori della parola, interpreti d’eccezione di quell’originalità e insieme insofferenza, riconosciuta a Piero Ciampi, nei confronti delle regole imposte dal mondo della musica: lo scrittore aretino Andrea Scanzi, tra le firme più acute del giornalismo italiano, e il cantautore Paolo Benvegnù che tanta parte della sua ultima storia artistica ha condiviso con Arezzo, già vincitore del Premio Ciampi con gli Scisma nel 1997.

La serata vedrà inoltre alternarsi sul palcoscenico del Goldoni i La Crus, Omar Pedrini, il Trio di Livorno guidato dal pianista Andrea Pellegrini, insieme a Tommaso Novi (già nei Gatti Mèzzi) e Francesco “Maestro” Pellegrini degli Zen Circus, i Letti Sfatti e lo scrittore livornese Aldo Galeazzi. Per finire con Cristiano De André a cui sarà assegnato il Premio Speciale della Giuria del Premio Ciampi. Inizio della serata alle ore 20:45. Ulteriori informazioni visitando il sito www.premiociampi.it.