Orgoglio Amaranto saluta l’arrivo del nuovo socio di maggioranza della S.S. Arezzo

Senso di responsabilità, esercizio dei propri diritti e rispetto nei confronti dei tifosi amaranto. Sono questi i presupposti che hanno contraddistinto l’operato, delicato e allo stesso tempo silenzioso, di Orgoglio Amaranto in questi ultimi giorni. Nonostante i tempi strettissimi della giornata di ieri, grazie ai rapporti diretti tenuti con i professionisti dello staff di La Cava, in poche ore Orgoglio Amaranto si è trovato nella condizione di poter rinunciare al diritto di prelazione sulla cessione di quote messa in atto da Giorgio La Cava e di firmare allo stesso tempo il gradimento per il socio in entrata.
Dal tesseramento, alle assemblee, dalla campagna di pre abbonamento fino a quanto compiuto ieri, l’obiettivo è sempre stato quello di agire con la riservatezza richiesta in questi casi, con senso di responsabilità e la volontà di non danneggiare una trattativa che avrebbe potuto compromettere il futuro sportivo dell’Arezzo.
Dopo aver valutato i documenti forniti, il comitato si è potuto liberamente esprimere in maniera asettica e obiettiva, in base a dati reali.
Nei minuti successivi all’atto notarile c’è stato un primo contatto telefonico tra il presidente di Orgoglio Amaranto e colui che diventerà a tutti gli effetti il nuovo presidente dell’Arezzo. I soci della Società Sportiva Arezzo si sono dati appuntamento alla prossima assemblea che sarà convocata entro pochi giorni.
“Nell’attesa di conoscere di persona il nuovo socio di maggioranza e il resto dell’organigramma auguriamo a tutti una nuova stagione amaranto, quella che la piazza di Arezzo merita!”