Rsa, la Asl: “tamponi a ospiti e operatori nelle zone epidemiologicamente più rilevanti”

Anziani

È iniziata ieri l’attività di diagnosi di infezione da Coravid 19 per gli Ospiti e gli Operatori delle RSA dove si sono registrati casi è nelle zone epidemiologicamente rilevanti del territorio della Asl Toscana sud est, gestite direttamente o dai Comuni.

175 i tamponi effettuati nella sola giornata di ieri. Un target mirato che deve essere protetto dal COV 19 per la fragilità e la presenza di patologie concomitanti. Quasi 4000 gli ospiti delle strutture.

In questo contesto continuano le attività di messa in sicurezza degli Ospiti della RSA Comunale di Sarteano dove si attendono i risultati di 99 tamponi.

Salgono così a 5 le strutture del territorio della sud est coinvolte dal contagio: Bucine, Badia Tedalda, Siena, Grosseto e Sarteano.

In tutte le situazioni, la stretta sinergia tra Asl e Comuni ha permesso di individuare le soluzioni più idonee per il contenimento della diffusione del virus e la messa in sicurezza dei cittadini in sinergia con i Medici di Medicina Generale.