San Giovanni Valdarno, Festa della Rificolona

Template by Pixartprinting

Lunedì 07 Settembre torna l’appuntamento con l’edizione 2020 della Festa della Rificolona, un’edizione particolare “anticovid”, che in base alle attuale direttive sarà a numero chiuso sia per le iscrizioni al concorso, che per gli spettatori in Piazza Masaccio. Potranno accedere al concorso solo 15 Rificolone e 15 Zucche e le prenotazioni si apriranno Martedì 01 Settembre.

Per questa edizione sarà possibile far salire sul palco soltanto 1 bambino per ogni Rificolona o Zucca iscritta, che potrà essere accompagnato da 1 adulto (solo se la creazione risulta particolarmente ingombrante o il bambino troppo piccolo per salire da solo). Ad ogni iscritto saranno riservati 2 posti a sedere per i genitori o altri accompagnatori.

Il programma della serata, che si svolgerà nella cornice di Piazza Masaccio, prevede alle ore 21.15 la Benedizione delle Rificolone e delle Zucche impartita dalla Basilica di SS. Maria delle Grazie e a seguire il Tradizionale Concorso Di Rificolone E Zucche. La serata sarà trasmessa in diretta Facebook sulla pagina della Pro Loco @ProlocoSGV! Da Martedì 01 Settembre sarà possibile iscriversi al tradizionale Concorso di Rificolone e Zucche – indicando il nome dei bambini che partecipano al concorso, il titolo della zucca o della rificolona, il nome di massimo 2 persone che potranno accompagnare il bambino durante la serata e un numero di telefono di un genitore – tramite uno di questi metodi: – presso il nostro ufficio, – telefonando al numero 055 9126268; – inviando un messaggio whatsapp al numero 334 3263132; – inviando una mail a [email protected]; – lasciando un messaggio sulla nostra pagina face book (@ProlocoSGV).

L’ISCRIZIONE È GRATUITA! Da Martedì 01 Settembre, inoltre, saranno disponibili presso il nostro ufficio le zucche da decorare per tutti i bambini. Nel rispetto delle norme è vietato l’ingresso a chi abbia temperatura superiore a 37,5 °C, sia in condizioni di quarantena, o manifesti sintomi suggestivi di Covid 19; sarà controllata la temperatura a tutti coloro che accederanno alla piazza; rimangono l’obbligo di distanziamento minimo di 1 m, in qualsiasi posizione e movimento e l’obbligo dell’uso della mascherina specialmente nelle fasi di accesso e deflusso, per la possibile vicinanza con altri; è necessario, infine, utilizzare il gel idroalcolico reso disponibile all’ingresso. Ma che cos’è La Rificolona? La festa della rificolona nasce a Firenze, quando gli abitanti del contado raggiungevano Piazza della Santissima Annunziata, alla vigilia della festa della Natività della Madonna (08 settembre); questi pellegrini rischiaravano il loro cammino con fiaccole e lanterne di vario genere, illuminando anche le strade delle città e rappresentando uno spettacolo per la popolazione fiorentina.

I fiorentini che assistevano a questa luminosa “sfilata”, chiamavano le donne del corteo – tipicamente robuste e con goffi abbigliamenti – “fierucolone” e da qui deriva il nome rificolone. Le rificolone erano ispirate alle lanterne dei pellegrini ed erano realizzate con fantocci di carta che rappresentavano le robuste campagnole, a cui veniva applicato un lume sotto la sottana e venivano appese ad una lunga canna e portate in giro per la città. Anche a San Giovanni Valdarno, come a Firenze, la festa della Rificolona ha origini religiose ed è legata all’immagine miracolosa della Madonna delle Grazie e ai festeggiamenti legati alla sua incoronazione. La forma attuale della festa della Rificolona nasce nel secondo dopoguerra, diventando così la Rificolona dei Bambini e caratterizzandone l’edizione sangiovannese.