Sconfitta pesante per l’Arezzo, Potenza a rischio esonero (0-3)

AREZZO (3-4-1-2): Tamma; Bonaccorsi, Cipolletta, Baldan; Luciani, Foglia, Males, Nader; Merola, Cutolo, Pesenti. All. Alessandro Potenza

VIRTUS VECOMP VERONA (4-3-3): Giacomel; Amadio, Visentin, Pellacani, Daffara; Delcarro, Cazzola, Bentivoglio; Zarpellon, Arma, Marcandella. All. Luigi Fresco

Marcatori: 31′ 13′ st. Arma, 48′ st. Carlevaris

Arma letale. L’attaccante della Virtus Verona colpisce l’Arezzo con una doppietta mandando all’inferno la squadra di Potenza. La posizione del mister dell’Arezzo adesso è  molto pericolante. Una sconfitta pesantissima dove subisce tre reti e mai la squadra amaranto riesce in novanta minuti ad entrare in area di rigore degli avversari creando una sola azione pericolosa. Manca il gioco e mancano le idee dopo quattro partite l’Arezzo ha preso un solo punto a Gubbio in extremis. Non una situazione facile da gestire per la nuova proprietà la classifica già alla quarta partita comincia a preoccupare.

LA PARTITA

Se l’atteggiamento iniziale della squadra amaranto nei primissimi minuti sembra positivo in realtà basta molto poco per colpire la difesa dell’Arezzo facendola capitolare evidenziando le sue lacune.

Nei primi quindici minuti la squadra di Potenza crea un paio di occasioni ma mai è pericolosa. L’unica vera occasione è quella capitata nei piedi di Bonaccorso su calcio d’angolo ma il difensore amaranto non riesce a spingere la palla in rete nonostante la distanza da dove colpisce è veramente minima.

La squadra di mister Fresco gestisce bene tutta la prima fase della gara e alla prima occasione colpisce portandosi in vantaggio al minuto 31′ con il numero 9 Arma che in totale solitudine dentro area tocca il pallone di testa mandando la palla in rete. Le avvisaglie di pericolo arrivano un minuto prima quando Mosti si fa superare da Daffara e prende il cartellino giallo concedendo un pericoloso calcio di punizione dal limite. L’autore della rete del vantaggio colpisce mandando fuori la palla. La reazione dei padroni di casa si limita ad un tiro da fuori di capitan Cutolo.

La ripresa. Il pericolo per la porta amaranto prosegue anche nel secondo tempo quando al 3′ è Zarpellon che dopo una fuga di venti metri costringe Tamma a deviare in angolo. L’Arezzo non riesce a prendere in mano le redini del gioco, ne approfitta così la Virtus Verona che con le ripartenze fa molto male andando al raddoppio su calcio di rigore del solito Arma. L’azione del rigore si svolge sulla corsia di sinistra, Maggioni da poco entrato si fa superare da Zarpellon che una volta in area viene atterrato da Cipolletta.

Il solo Cutolo ci prova ma sempre dal limite mandando la palla alta sulla traversa poca cosa per cercare di raddrizzare la partita. Solo Virtus Verona: al 22′ sfiora il terzo gol con Delcarro pericolo che arriva sempre dalla sinistra. Al 30′ è Pesenti che ci prova di testa ma colpisce male l’Arezzo non riesce ad entrare nell’area avversaria e rendersi pericoloso. L’Arezzo rimane anche in dieci al 32′ quando viene espulso Foglia. Qui si chiude la partita per l’Arezzo nonostante qualche azione mai pericoloso, ma non per la Virtus Verona che concede anche il terzo gol allo scadere con un diagonale di Carlevaris.

di Paolo Nocentini

Il Tabellino

AREZZO – VIRTUS VECOMP VERONA 0 – 3 (Primo tempo  0 – 1)
Marcatori: 31′  13′ st. Arma, 48′ st. Carlevaris

AREZZO (3-4-1-2): 1 Tamma; 28 Bonaccorsi (1′ st. 18 Sane), 19 Cipolletta, 3 Baldan; 16 Luciani, 8 Foglia, 4 Males (14′ st. 11 Di Nardo), 14 Nader (15′ 2 Mosti 1′ st.’ 15 Maggioni); 27 Merola (7′ st. 25 Sussi), 10 Cutolo, 32 Pesenti. A disposizione: 12 Loliva, 23 Gilli, 24 Sportelli, 20 Bortoletti, 9 Zuppel. All. Alessandro Potenza

VIRTUS VECOMP VERONA (4-3-3): 1 Giacomel; 15 Amadio (27′ 2 Pinto), 5 Visentin, 23 Pellacani, 6 Daffara; 8 Delcarro, 16 Cazzola, 7 Bentivoglio (1′ st. 14 Danieli) ; 30 Zarpellon (39′ st. 20 Carlevaris), 9 Arma (24′ st. 11 Pittarello), 21 Marcandella. A disposizione: 12 Chiesa, 32 Zecchinato, 3 Mazzolo, 4 Pessot, 10 Danti, 13 De Rigo, 17 Leonardi, 28 Bridi. All. Luigi Fresco

Arbitro: Francesco Luciani Roma 1

Assistenti: Veronica Vettorel di Latina, Rosario Antonio Grasso di Acireale
Quarto ufficiale: Paul Leonard Mihalache di Terni

Note: al 32′ st. espulso Foglia. Angoli 1 – 3
Ammoniti: 30′ Mosti,
Recupero: pt. 3′, st. 3′

Campionato serie C 2020/2021

4 Giornata

Domenica 11 ottobre

Cesena – Feralpisalò 2 – 4

Fermana – Padova 0 – 1

Legnago – Triestina 3 – 0

Mantova – Perugia 5 – 1

Sudtirol – Gubbio 1 – 1

Fano – Sambenedettese 0 – 2

Arezzo – Virtus Vecomp Verona 0 – 3

Imolese – Carpi 2 – 1

Modena – Ravenna 3 – 0

Vis Pesaro – Matelica 2 – 1

Classifica

Classifica Campionato serie C girone B 2020 /2021
Pos Squadra G V P S GF GS +/- P
1 Modena 4 3 0 1 8 2 6 9
2 Feralpisalò 4 3 0 1 9 7 2 9
3 Südtirol 4 2 2 0 8 2 6 8
4 Legnago 4 2 2 0 6 2 4 8
5 Matelica 4 2 1 1 6 4 2 7
6 Padova 4 2 1 1 5 3 2 7
7 Carpi 4 2 1 1 5 3 2 7
8 Imolese 4 2 1 1 5 4 1 7
9 Sambenedettese 4 2 1 1 5 4 1 7
10 Virtus Verona 4 1 3 0 5 2 3 6
11 Mantova 4 2 0 2 8 6 2 6
12 Triestina 4 2 0 2 3 4 -1 6
13 Vis Pesaro 4 1 1 2 6 8 -2 4
11 Cesena 4 1 1 2 5 8 -3 4
9 Perugia 4 1 1 2 5 9 -4 4
13 AJ Fano 4 0 3 1 3 5 -2 3
16 Ravenna 4 1 0 3 2 8 -6 3
19 Gubbio 4 0 2 2 3 6 -3 2
17 Arezzo 4 0 1 3 2 7 -5 1
20 Fermana 4 0 1 3 1 6 -5 1

 

Prossimo Turno

Domenica 18 ottobre

Matelica – Modena

Triestina – Ravenna

Feralpisalo – Sudtirol

Fano – Imolese

Carpi – Arezzo

Gubbio – Cesena

Perugia – Fermana

Sambenedettese – Mantova

Virtus Vecomp Verona – Vis Pesaro

Padova – Legnago