Tari: a Civitella approvate le tariffe con riduzione per le attività chiuse causa emergenza Covid

Civitella in val di chiana

Le tariffe Tari a Civitella, per il 2020, non subiranno nessuna variazione rispetto al 2019, consolidano la riduzione degli ultimi anni, in particolare dall’avviamento del nuovo sistema di raccolta porta a porta, che ha avuto un doppio positivo impatto, sia dal lato economico sulle tariffe, che su quello ambientale portando la percentuale di raccolta differenziata al 76% attuale.

“Un risultato  straordinario, ottenuto in poco più di due anni grazie anche all’importante impegno di gran parte dei cittadini”, commentano il sindaco Ginetta Menchetti e l’assessore all’Ambiente Andrea Tavarnesi, “Per quanto riguarda le utenze non domestiche abbiamo deciso di applicare per il 2020 una riduzione proporzionale ai giorni  effettivi di chiusura sulla parte variabile della tariffa stessa”.

La riduzione sarà applicata successivamente all’emissione della bolletta, previa certificazione da parte dell’interessato del tempo di chiusura causa emergenza Covid. Il valore totale della riduzione stimato è di circa 30.000 euro.  Altra novità per il 2020 è lo spostamento delle scadenze delle rate previste, il nuovo scaglionamento prevede la prima scadenza posticipata al 30/09 poi seguiranno le scadenze al 30/11 e l’ultima al 31/01/2021. Il cittadino potrà scegliere di pagare alle rate sopra indicate, o in un’unica soluzione entro la scadenza dell’ultima rata.

“In un’ottica di migliorare ancora la performance della raccolta differenziata e debellare ancora i seppur pochi comportamenti scorretti, continua il servizio degli ispettori ambientali e  la vigilanza nei punti più critici delle foto trappole. Per alleggerire ancora la tariffa”, concludono, “ricordiamo la possibilità di conferire direttamente i rifiuti debitamente separati al nostro Centro di Raccolta il Mulinaccio, riaperto dopo l’emergenza Covid a partire dal mese di giugno, come da orario che potete consultare nel sito del Comune”.