Amen Basket chiude trionfando la stagione di Serie D

Gli amaranto onorano così l'ultima partita di Luca Lanucci, al termine di una stagione inizialmente insidiosa ma poi rivelatasi in discesa.

Amen Basket Aretina-Basket Sestese 66-61
Parziali: 14-14; 30-36; 46-49
Amen: Balsimini 1, Dalla Verde 4, Cacioli L. 1, Miotti 17, Cacioli G. 2, Lanucci, Provenzal 2, Cresti 14, Calzini 17, Liberto, Bianchi 2, Bichi 6. All. Pasquinuzzi Ass. Bianchi

L’ultima partita della stagione di Serie D ha visto l’Amen ottenere nuovamente i due punti al termine di una sfida combattuta con la Sestese.
Gli amaranto confermano con la quinta vittoria in sei gare di aver ampiamente meritato la salvezza in un campionato che all’inizio nascondeva molte insidie per un gruppo dove, al fianco di giocatori esperti si avvicinavano per la prima volta al basket senior alcuni elementi del settore giovanile amaranto che non hanno deluso le attese facendo tanti passi avanti grazie al lavoro di coach Pasquinuzzi.

Dopo un primo quarto equilibrato chiuso in parità a quota 14, la Sestese prende in mano le redini dell’incontro guadagnando qualche lunghezza di vantaggio che all’intervallo permetteva ai fiorentini di trovarsi sul 36-30. Per l’Amen è da segnalare nei primi venti minuti di gioco la prestazione di Miotti, autore di tutti i suoi 17 punti. Anche al rientro dagli spogliatoi sono gli ospiti a mantenere la testa avanti (46-49 al 30′). Nell’ultimo e decisivo quarto è venuta fuori la voglia di vincere dell’Amen, che prima ha ricucito lo svantaggio. poi ha superato gli avversari grazie ai canestri di Calzini e Cresti abbinati alla solita attenta e determinante difesa. Alla fine è arrivato un successo per 66 a 61 che onora così l’ultima partita di Luca Lanucci, una vita spesa nel campo e protagonista con tutte le maglie della pallacanestro aretina a partire da metà anni 90 fino ad oggi. Purtroppo le limitazioni imposte dalle norme Covid non hanno permesso un giusto tributo in campo, ma l’abbraccio di compagni e società è proseguito nel post partita.

Il commento finale di coach Pasquinuzzi: “E’ stato un bel finale di una stagione strana in cui tutti quanti siamo cresciuti e migliorati, me compreso. Sono molto contento del percorso fatto dalla squadra per tutto quello che hanno dimostrato in questi mesi e per la grande voglia di giocare a pallacanestro. Non era scontato quello che abbiamo fatto, è stata una bella stagione speriamo di ripartire a settembre facendo ancora meglio”.
“Devo dire – orosegue Evangelisti – che le squadre che abbiamo incontrato avevano veramente caratteristiche sia fisiche che tecniche di livello assoluto, infatti è il meglio che possiamo trovare in toscana a livello giovanile. Sono veramente contento di essermi giocato queste partite ed i ragazzi sono stati bravissimi.”