Buoni spesa con la Lira di Bibbiena, parte il progetto

Filippo Vagnoli
Filippo Vagnoli

I Buoni Spesa 2021 saranno ricordati da tutti per il ritorno della Lira a Bibbiena. Sì perché i buoni destinati alle famiglie più fragili, sono in sostanza delle monete virtuali che saranno recepite dai commercianti aderenti e quindi rendicontati al comune attraverso una nuova App.

Le domande pervenute tramite bando al Comune sono state 201 e saranno tutte finanziate.

I buoni saranno consegnati da domani e potranno essere spesi nei tanti negozi aderenti al progetto dal 7 al 31 dicembre 2021.

La Lira di Bibbiena è una moneta digitale il cui nome è stato scelto proprio per incentivare il ritorno ai negozi di prossimità. Le monete digitale sono dei buoni spesa da spendere nei negozi del nostro territorio che si sono convenzionati iscrivendosi tramite bando.

I commercianti scaricheranno gratuitamente la App realizzata dalla ditta Lascaux per conto del comune, attraverso la quale potranno leggere e quindi prendere i buoni-moneta presentati dalle famiglie.

La moneta digitale, in questo modo, verrà direttamente rendicontata all’ufficio comunale di riferimento che è quello del sociale che a questo punto potrà erogare quanto spetta al commerciante.

In questo nuovo progetto fatto per sostenere le famiglie in difficoltà e insieme i negozi dei nostri centri storici il Comune ha investito 20 mila euro.

A seconda del punteggio ricevuto in base alle regole stilate nel bando i buoni vanno da un minimo di 50 euro ad un massimo di 280 euro.

L’Assessore al Sociale Francesco Frenos commenta: “Rispetto al progetto dello scorso anno sono aumentate leggermente le richieste di adesione al bando. Siamo contenti di poter sostenere, anche quest’anno, tante famiglie e persone in difficoltà. Devo ringraziare di cuore l’ufficio per il sociale per il lavoro che ha svolto per recepire le domande e stilare le graduatorie. Quello dei buoni è comunque un lavoro di squadra che unisce tante professionalità e uffici diversi”.

Daniele Bronchi Assessore alle attività produttive commenta: “Ringrazio i negozi che anche quest’anno hanno aderito con entusiasmo e voglia di esserci. Lo sforzo che abbiamo fatto anche in questo anno di pandemia, va a porgere una mano a tutti coloro che in questo periodo di crisi economica ed incertezza continuano a lottare. Ringrazio tutti gli uffici per il lavoro svolto e il Sindaco per avermi dato fiducia in questo percorso che ha visto sociale e attività produttive operare insieme”.

Il Sindaco Filippo Vagnoli commenta: “La Lira di Bibbiena è solidarietà e forza di una comunità intera, è sostegno per un commercio interno che rappresenta la vita delle nostre comunità ed è un abbraccio per chi è in difficoltà. Adesso che siamo arrivati alle adesioni e vicini alla circolazione della Lira, mi sento orgoglioso e riconoscente verso chi ha dato il suo supporto”.