Chimera Nuoto sull’apice della Toscana: terzo posto al Campionato Regionale a Squadre per Esordienti B

Il tecnico Licastro: "questo terzo posto è un premio al lavoro portato avanti con i nostri Esordienti B che hanno dimostrato impegno e passione anche nell’ultimo anno caratterizzato dalle limitazioni e dalle restrizioni all’attività sportiva".

AREZZO – I giovanissimi atleti della Chimera Nuoto ai vertici della Toscana. Il Campionato Regionale a Squadre per Esordienti B ha visto la società aretina raggiungere uno storico traguardo, piazzandosi al terzo posto della classifica tra venticinque squadre di tutta la Toscana, alle spalle delle sole Rari Nantes Florentia e Livorno Aquatics.

La manifestazione era riservata ai nuotatori nati tra il 2010 e il 2012 che si sono confrontati in diverse specialità nella piscina “Dani” di Firenze e, tra di loro, erano presenti anche ventisette promesse provenienti dal palazzetto del nuoto di Arezzo e dalla piscina comunale di Foiano della Chiana che sono stati accompagnati dal tecnico Marco Licastro.
Ogni atleta aveva diritto a partecipare ad una gara individuale e ad una staffetta, con i singoli piazzamenti che sono stati poi sommati per arrivare a definire le classifiche finali.

Il Campionato Regionale a Squadre non prevedeva premiazioni individuali ma solamente premiazioni per le migliori società e, in quest’ottica, il terzo posto raggiunto dalla Chimera Nuoto rappresenta un risultato di assoluto prestigio considerando che gli aretini hanno preceduto anche gruppi più numerosi e più competitivi. Ad emergere, dunque, è stata la prova positiva dell’intero gruppo della società che è riuscito ad esprimere atleti capaci di ben figurare attraverso buone prestazioni cronometriche e positivi piazzamenti. «Il campionato a squadre mostra il reale valore di ogni società – commenta Licastro, tecnico del settore agonistico della Chimera Nuoto insieme a Marco Magara e ad Adriano Pacifici. – Ad emergere, infatti, non è il singolo atleta ma l’intero collettivo, dunque ad essere premiate sono le società con i settori giovanili di maggior qualità: questo terzo posto è un premio al lavoro portato avanti con i nostri Esordienti B che hanno dimostrato impegno e passione anche nell’ultimo anno caratterizzato dalle limitazioni e dalle restrizioni all’attività sportiva».