Club Arezzo, un esordio speciale

La storia di Leonardo Gambacorta

Oggi vogliamo raccontare la storia di Leonardo che questo sabato ha esordito a soli 15 anni in Serie C.

Un esordio speciale e molto emozionante per lui,  per la sua Famiglia e per tutta la nostra associazione, Leonardo l’estate scorsa è stato protagonista di  un altro esordio molto meno piacevole di quello sportivo, quello del diabete di tipo 1 che il 19 Luglio scorso lo ha colpito manifestandosi in maniera brusca e mettendo a repentaglio quella che fino ad allora era la gioventù  spensierata e piena di vita di un ragazzo di 15 anni.

Da buon sportivo Leo  non si è buttato giù ma ha cominciato a combattere questa difficile partita, grazie alle cure ricevute dall’ospedale  pediatrico Meyer di Firenze, nella persona della Dott.ssa Sonia Toni, Leonardo è riuscito a tornare ad allenarsi fino ad esordire  in prima squadra.

Grazie alla apparecchiatura Tandem t:slim X2 Sensore dexcon g6 che permette  la somministrazione programmata in continuo di insulina per via sottocutanea integrata al sistema di monitoraggio continuo della glicemia (CGM) Dexcom G6, approvato per prendere decisioni terapeutiche con zero test capillari, che modula l’erogazione basale e fornisce boli automatici di correzione,  oggi Leonardo è in grado di allenarsi, giocare e continuare a vivere a pieno i suoi sogni.

Speriamo vivamente che questa bellissima testimonianza serva come spinta per tutti i ragazzi e ragazze che lottano contro questa malattia a non mollare, e a credere fortemente che è possibile continuare a fare sport e a farlo bene.

(In foto l’atleta Leonardo Gambacorta che mostra l’apparecchiatura grazie alla quale riesce a fare sport.)